QUESTO SITO WEB UTILIZZA COOKIES. NEL CONTINUARE A NAVIGARE SUL SITO STAI ACCETTANDO L'UTILIZZO DEI COOKIES.
TI INVITIAMO A LEGGERE LA COOKIES POLICY.
X
Ad
Ad
Ad

Ad

Siccità: Trentino solidale con il sistema agricolo nazionale

giovedì, 4 maggio 2017

Roma – A Roma in Commissione Politiche agricole si è fatto il punto con gli assessori regionali all’agricoltura sull’emergenza siccità che ha colpito in particolare le regioni del Nord Italia, arrecando danni che pur non ancora quantificabili appaiono assolutamente ingenti. All’incontro di Roma anche l’assessore all’agricoltura del Trentino Michele Dallapiccola.

asDal vertice è uscita la conferma che lo strumento assicurativo rimane il principale “alleato” degli agricoltori per limitare la perdita di reddito derivante dalle minori produzioni a causa della scarsità d’acqua per le colture. “Uno strumento utile, valido e lungimirante” lo ha definito l’assessore Dallapiccola, che ha sottolineato come in Trentino, grazie all’impegno dei suoi imprenditori agricoli ed al sistema assicurativo CODIPRA, la situazione risulti particolarmente virtuosa. “L’eccezionalità della situazione – afferma però l’assessore – impone tuttavia anche alla Provincia autonoma di Trento di associarsi in maniera corale al “sistema Italia” per interagire con il Ministero delle politiche agricole e forestali.”

In accordo con lo stesso Mipaf, i rappresentanti agricoli regionali hanno deliberato dunque di valutare provvedimenti amministrativi, politicamente praticabili, per sostenere in questo delicato momento quella parte del sistema agricolo, considerato patrimonio nazionale, particolarmente danneggiato dalla siccità di questi mesi. Il sistema assicurativo, è stato rimarcato, va però sburocratizzato, e va migliorato il meccanismo dei pagamenti specie nelle tempistiche di pagamento dei rimborsi. Agevolazioni di natura fiscale o di altro tenore potrebbero essere ulteriori provvedimenti che una delegazione di assessori regionali all’agricoltura sottoporrà a breve al Ministero.


© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136