QUESTO SITO WEB UTILIZZA COOKIES. NEL CONTINUARE A NAVIGARE SUL SITO STAI ACCETTANDO L'UTILIZZO DEI COOKIES.
TI INVITIAMO A LEGGERE LA COOKIES POLICY.
X
Ad
Ad
Ad

Ad

Serie di furti tra Val di Non e Val di Sole: 63enne bulgaro viene arrestato al Passo Tonale

sabato, 19 dicembre 2015

Cles – Nel pomeriggio di ieri ha messo a segno una serie di furti in appartamento nelle valli di Non e Sole ed in serata è stato bloccato al Passo Tonale mentre stava lasciando la provincia trentina.carabinieri cles1

Il responsabile, un 63enne di origini bulgare, Panev Stefan (foto sotto), è stato intercettato dai Carabinieri di Cles alla guida di un’autovettura sulla quale i militari dell’Arma hanno rinvenuto gran parte della refurtiva: quattro orologi del valore complessivo di quasi mille euro, alcune centinaia di euro in contanti, numerosi oggetti da scasso, nonché i documenti d’identificazione falsi dell’uomo.

I furti, tre quelli finora accertati, sono stati messi a segno a Cis, a Malè e Dimaro, tutti con la medesima tecnica di effrazione ed approfittando della momentanea assenza dei proprietari di casa.bulgaro arrestato

Alcuni giorni fa l’uomo era stato controllato in Val di Sole proprio dai Carabinieri di Cles ed in quell’occasione i militari avevano rilevato che lo stesso utilizzava una stampella. Il medesimo particolare è stato notato anche ieri da un cittadino che ha prontamente allertato il 112, indicando di aver visto aggirarsi nei pressi di una delle tre abitazioni prese di mira, un individuo con la medesima caratteristica.

La Centrale Operativa dei Carabinieri di Cles ha così coordinato una serie di controlli mirati sul territorio con più pattuglie, una delle quali ha fermato proprio l’auto condotta dallo straniero. Nell’abitacolo è stata trovata, oltre alla refurtiva, anche la stampella segnalata. L’uomo è stato tratto in arresto per furto continuato in abitazione, per possesso di oggetti atti allo scasso e per detenzione di documenti d’identificazione falsi.


© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136