QUESTO SITO WEB UTILIZZA COOKIES. NEL CONTINUARE A NAVIGARE SUL SITO STAI ACCETTANDO L'UTILIZZO DEI COOKIES.
TI INVITIAMO A LEGGERE LA COOKIES POLICY.
X
Ad
Ad


Ad
Ad

Rifugio Bozzi: il Cai non rinnova la gestione a Cenini. I messaggi su Facebook

sabato, 15 febbraio 2014

Montozzo – Una notizia lascia attoniti, per i tempi e le modalità in cui è stata definita e comunicata. Il consiglio direttivo del CAI ha deciso di non rinnovare la convenzione a Marcello Cenini e quindi tolta la gestione del rifugio Bozzi. La notizia ha fatto il giro non solo della Valle Camonica e Val di Pejo, oltre al passo Tonale, le tre realtà maggiormente interessate al Bozzi, ma anche al popolo di Facebook che si sta ribellando con messaggi di ogni genere.museo montozzo guerra

I commenti sono infiniti, eccone alcuni: Emanuela “Testa alta sempre, quello che abbiamo fatto lo abbiamo fatto con passione, anche se non è stato capito”;  Carlo: “Noi le abbiamo perse le parole!”. Marco è sarcastico: “Giustamente, quando c’è una gestione simpatica, efficiente, è giusto cambiarla … No comment”.

Tra l’altro la decisione, peraltro non motivata ai gestori, lascia sgomento turisti e chi conosceva il gestore. In questi anni il gestore, con l’aiuto del suo staff, ha sempre  cercato di mettere al primo posto la soddisfazione dei suoi ospiti e non il rendiconto economico, ma questo non è bastato al Cai, proprietario del rifugio. Da qui il ringraziamento a tutti gli amici. Con Marcello e il cambio della gestione sarà con ogni probabilità anche chiusa la pagina Facebook con i racconti degli ultimi anni di escursioni e di quella bellissima conca del Montozzo. (Nella foto il Museo a pochi passi dal Rifugio)


© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136