QUESTO SITO WEB UTILIZZA COOKIES. NEL CONTINUARE A NAVIGARE SUL SITO STAI ACCETTANDO L'UTILIZZO DEI COOKIES.
TI INVITIAMO A LEGGERE LA COOKIES POLICY.
X
Ad
Ad
Ad

Ad

Quasi due milioni di spettatori per il Presena e la Val di Sole su Rai Uno a Linea Bianca

domenica, 27 dicembre 2015

Passo Tonale – Sono stati quasi due milioni (per la precisione 1.831.000) gli spettatori ad assistere a Linea Bianca, programma su Rai Uno la cui seconda edizione ha preso il via nel pomeriggio di ieri con protagonisti il Trentino (la Val di Sole) e il Ghiacciaio Presena. Lo share del programma è stato del 12.29%. (Nelle foto i momenti più significativi e i personaggi intervenuti a Linea Bianca)

 

Un colpo d’occhio dall’alto di Cima Presena, poi Punta Linke, quindi il Parco dello Stelvio, i mercatini di Trento, i presepi di Ossana, con interviste a personaggi che hanno fatto la storia del Tonale e della Val di Sole. E’ racchiusa in questi flash la prima puntata di “Linea bianca“, che è tornata ieri.

Il programma itinerante di Rai1 dedicato alla neve e condotto da Massimiliano Ossini con Alessandra Del Castello e ospite Lino Zani, ha preso avvio dal Passo Tonale e Peio, con un colpo d’occhio da Cima Presena e dalla nuova telecabina e da Punta Linke, dove è stato sorvolato il Parco dello Stelvio, che ha compiuto 80 anni.

Un’ora di immagini, contributi e approfondimenti interamente incentrati sul Trentino e, in modo particolare, sulla Val di Sole. Linea Bianca, la trasmissione di Rai Uno che parla della veste invernale della montagna, è ripartita ieri con un colpo d’occhio sull’area sciistica della Val di Sole e del Passo del Tonale, presentando una delle principali novità della stagione sciistica, la moderna telecabina che collega Passo Paradiso alla sommità del ghiacciaio Presena.

Alla trasmissione era presente Francesco Bosco, presidente di Anef Trentino, che ha sottolineato: “La nuova telecabina Presena è la novità della stagione invernale e offrirà nuove opportunità per gli sciatori“. Sulla sicurezza in pista è intervenuto il Maggiore Salvatore Malvaso, comandante della Compagnia dei carabinieri di Breno (Brescia), che ha ribadito – secondo la normativa vigente – che “fino a 14 anni è d’obbligo il casco”. Sulle piste protagonista anche la Scuola Sci Ponte di Legno-Tonale.

Altri approfondimenti sono dedicati all’area faunistica del Parco dello Stelvio, ai presepi di Ossana e alle particolari performance del solandro Paolo Vicenzi, campione italiano di Stihl Timbersport, disciplina nella quale gli atleti competono a colpi di ascia, sega e motosega secondo le tecniche tipiche dei boscaioli americani.

Sono poi stati intervistati il giovane campione di scialpinismo, Davide Magnini (Campione del Mondo scialpinismo), che sta inanellando imprese in alta quota e Aldo Bornati, che ha posto l’accento sui numerosi grandi appuntamenti sulla neve e quelli di MTB con la Coppa del Mondo in programma il prossimo settembre.

Il presidente FISI, Flavio Roda, presente sul Presena, ha ricordato le opportunità di esser tesserati alla Federazione, soprattutto per chi pratica sport invernali. Chi è tesserato, ad esempio, può avere la garanzia di una copertura assicurativa per la Responsabilità Civile, molto importante sulle piste.

Per la sezione del programma “I colori della montagna“, i consigli dal Trentino del dottor Mauro Mario Mariani che ha ricordato gli effetti benefici di alcuni alimenti. Proprietà che variano anche in base al colore. Dal rosso del radicchio e bianco del sedano che aiutano a scaricare il fegato dalle tossine, al verde di cetriolo e della bieta con effetto diuretico. Ed ancora la zucca, che ci aiuta a soddisfare la voglia di dolce ma senza apportare zuccheri all’organismo.

E in chiusura non poteva mancare il ricordo sui luoghi della Prima Guerra Mondiale, che hanno segnato la storia dell’Alta Val di Sole e Valle Camonica.


© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136