QUESTO SITO WEB UTILIZZA COOKIES. NEL CONTINUARE A NAVIGARE SUL SITO STAI ACCETTANDO L'UTILIZZO DEI COOKIES.
TI INVITIAMO A LEGGERE LA COOKIES POLICY.
X
Ad
Ad
Ad

Ad

Prime iniziative del Giro d’Italia: presentata la tappa Ponte di Legno-Val Martello

sabato, 4 gennaio 2014

Ponte di Legno – L’anteprima del Giro d’Italia. Ieri sera nell’auditorium comunale davanti a dalignesi e turisti Stefano Allocchio, direttore del Giro d’Italia ha illustrato il programma della 16^ tappa Ponte di Legno – Val Martello in programma martedì 27 maggio 2014.  ”Abbiamo subito riproposto la tappa del Giro saltata un anno fa per le avverse condizioni del tempo”, ha sottolineato  Stefano Allocchio. Alla serata sono interveniti, oltre al direttore del Giro d’Italia, Stefano Allocchio, l’artista dalignese Edoardo Nonelli, il  sindaco Aurelia Sandrini e il direttore del Consorzio Adamello Ski Giovanni Malcotti. Il giornalista della Gazzetta dello Sport, Marco Pastonesi, ha moderato in modo magistrale la serata, prima ricostruendo la storia del Giro d’Italia, poi le grandi tappe alpine, infine le imprese dei campioni. Un filmato della storica tappa del 1988, dove tra l’altro Stefano Allocchio corse al fianco di Moser. “E’ stata una delle tappe più difficili – ricorda Stefano Allocchio – delle mia carriera ciclistica e solo dopo anni ho trovato il coraggio, però nel periodo estivo, di salire nuovamente al Gavia”, Quella tappa, che tra l’altro costò la corsa rosa a Chioccioli, resta immortalata nelle fotto e nelle immagini.

LA STORIA DELLA BICICLETTA

L’artista dalignese, Edoardo Nonelli, ha ricostruito il rapporto tra Ponte di Legno e Ponte di Legno giro italia 1il Giro d’Italia. I primo passaggio risale al 1939, poi ’53, ’59, ’60. Nei tempi recenti l’81, quindi ’88, ’96, ’97, ’99, 2008, 2010 e 2011. L’arrivo di tappa risale al giugno 1960 con il successo in viale Venezia di Farisato. Nel 2010 l’arrivo al Tonale che consacrò la maglia rosa di Ivan Basso. Edoardo Nonelli ha ricordato l’impresa di Imerio Massigan sul Gavia che distanziò tutti, poi nella discesa verso Bormio forò tre volte e perse per 14” la tappa. “I legami tra Ponte di Legno e la corsa rosa – ha raccontato Nonelli – sono tanti, uno su tutti quelli con Alfredo Binda, con la sorella che sposò il pittore dalignese Ferrari”. Lo scorso anno, grazie alle biciclette custodite dall’imprenditore Tarcisio Persegona, l’artista Edoardo Nonelli ha realizzato una mostra, inaugurata da Massignan, sulla bicicletta e Ponte di Legno. “Quest’anno – ha concluso Nonelli – pensiamo di proporre una rassegna sulla storia della bicicletta dalla nascita fino al 2014, con la sua evoluzione”. (Nella foto sopra da sinistra Edoardo Nonelli, Stefano Allocchio e Aurelia Sandrini). 

I MESSAGGI

Durante la serata sono intervenuti il sindaco Aurelia Sandrini e il direttore di Adamello ski, Giovanni Malcotti, che hanno evidenziato l’importanza che lega Ponte di Legno e il ciclismo. “Tutto – ha ribadito il primo cittadino – in quell’ottica che un secolo fa ha visto Ponte di Legno essere scelta dal Touring Club come prima stazione turistica”.

LE TAPPE CAMUNE 

Il Giro d’Italia arriverà a Montecampione domenica 25 maggio, riposo a Ponte di Legno il 26 maggio e partenza della Ponte di legno- Val Martello martedì 27 maggio. La tappa saltata lo scorso anno causa neve. Soddisfatti gli operatori turistici di Ponte di Legno che videro vanificati gli sforzi lo scorso 24 maggio (Nella foto sotto la festa con i bambini dello scorso anno)  e anche gli amministratori locali. Nelle scuole del paese dell’Alta Valle Camonica sarà riproposto il concorso, al pari della mostra sul ciclismo, allestita sotto l’opera sapiente dell’artista dalignese EdoardDSCN0611o Nonelli.

IL PROGRAMMA 

Domenica 25 maggio 2014  è in calendario la 15^tappa – Valdengo – Montecampione 217 chilometri (ancora Pantani nella memoria per il Giro 1998)
lunedì 26 maggio – riposo
martedì 27 maggio – 16^ tappa – Ponte di Legno – Val Martello km 139 (tappa di montagna, recupero della frazione annullata nel 2013, con Gavia e Stelvio. (Alberto Panzeri)

 


© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136