QUESTO SITO WEB UTILIZZA COOKIES. NEL CONTINUARE A NAVIGARE SUL SITO STAI ACCETTANDO L'UTILIZZO DEI COOKIES.
TI INVITIAMO A LEGGERE LA COOKIES POLICY.
X
Ad
Ad
Ad

Ad

Passo Tonale: centinaia di alpini alla cerimonia e corteo del IV Novembre. FOTO

martedì, 4 novembre 2014

Passo Tonale (Al. Pa.)- Un messaggio chiaro riproposto in più occasioni e a gran voce durante la cerimonia del IV Novembre al Tonale che ha richiamato in una giornata di pioggia e temperatura di soli 2 gradi centinaia di alpini.

cerimonia chiesa 20La chiesetta del Passo Tonale non è riuscita ad accogliere tutte le penne nere, i reduci delle Associazioni combattentistiche e i cittadini camuni e trentini che hanno preso parte alla cerimonia che anno dopo anno sta raccogliendo un numero sempre maggiore di persone.

La cerimonia religiosa nella chiesetta del Passo Tonale è stata celebrata da don Massimo, alpino e cappellano militare con accanto sei sacerdoti delle parrocchie della Valle Camonica e Val di Sole. Presenti i sindaci di Ponte di Legno, Aurelia Sandrini, e di Vermiglio, Anna Panizza, oltre a una ventina di sindaci tra Valle Camonica e Val di Sole, quindi il presidente della Comunità Montana e Bim della Valle Camonica, Oliviero Valzelli, il capitano della compagnia dei carabinieri di Breno, Salvatore Malvaso, il comandante della Guardia di Finanza di Edolo, Francesco Augello, i rappresentanti del Corpo Forestale dello Stato, gli agenti della polizia locale di Ponte di Legno e Vermiglio, il presidente degli Alpini della Valle Camonica, Giacomo Cappellini e il vicepresidente nazionale delle Penne Nere, Luigi Minelli. Oltre 50 i gagliardetti di diversi gruppi degli alpini delle Valle Camonica, Val di Sole e Val di Pejo, oltre a a quelli dei Comuni di Ponte di Legno, Vermiglio, Capo di Ponte  hanno fatto da cornice alla manifestazione.

Ossario20

Durante la cerimonia religiosa don Massimo ha sottolineato i valori della giornata del IV Novembre dove “su queste montagne ci sono state delle epiche battaglie, ma dove tra i vari gruppi, anche tra avversari c’era grande rispetto”. “Solidarietà, rispetto degli altri e pace sono valori che oggi sono dimenticati – ha detto don Massimo – ma che vanno riscoperti anche nella moderna società”. Al termine della cerimonia religiosa il corteo si è mosso dalla chiesetta del Tonale fino all’Ossario dove i sindaci Anna Panizza e Aurelia Sandrini, il presidente della Provincia Pierluigi Mottinelli, il presidente della Comunità Montana Oliviero Valzelli, con accanto gli alpini Giacomo Cappellini e Luigi Minelli, hanno deposto una corona di alloro in ricordo dei caduti. Al termine il rancio alpino nella caserma Tonolini  e l’arrivederci al 2015.

Nella foto sopra la cerimonia in chiesa al Passo Tonale, la cerimonia all’Ossario, a sinistra l’ingresso e a destra la preghiera all’Ossario 

Ossario10


© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136