QUESTO SITO WEB UTILIZZA COOKIES. NEL CONTINUARE A NAVIGARE SUL SITO STAI ACCETTANDO L'UTILIZZO DEI COOKIES.
TI INVITIAMO A LEGGERE LA COOKIES POLICY.
X
Ad
Ad


Ad
Ad

Natale sulle piste trentine: ecco la situazione località per località

giovedì, 24 dicembre 2015

Passo Tonale – In attesa delle precipitazioni, sono molti i tracciati preparati in maniera perfetta dagli addetti delle società impiantiste e sono garantiti i collegamenti in tutte le principali skiarea trentine. In Val di Fassa ha aperto al pubblico la nuova funivia “Funifor Doleda” da Alba a Col dei Rossi.

Mentre ancora le precipitazioni si fanno attendere, si conferma elevato il numero di piste – nel complesso più della metà di quelle potenziali – a disposizione di chi trascorrerà le festività natalizie sulle montagne trentine, grazie agli impianti di innevamento programmato e al lavoro incessante di oltre 1.500 addetti delle società impiantistiche che ne garantiscono il funzionamento a dispetto dell’avversa congiuntura climatica.

Nella skiarea di Folgarida-Marilleva, dove sono aperti quasi tre quarti degli impianti e circa la metà delle piste, è agibile il collegamento sci ai piedi con Madonna di Campiglio che – con l’entrata in funzione della seggiovia Genziana Express e delle piste Fiocco di Neve, Genziana Bassa e Zeledria – consente di sciare su oltre 70 chilometri di tracciati.preparazione piste neve sparata campiglio

Nella perla dolomitica, nel frattempo, grande successo per la 3Tre sul Canalone Miramonti, con la vittoria di quell’Henrik Kristoffersen che era parso ottimista sin dai primi positivi allenamenti sulla Paganella, dove aveva trovato un’Olimpionica II in condizioni perfette: a Campiglio sono nel complesso quasi 40 i chilometri di tracciati ottimamente innevati fruibili dagli sciatori con mezzo metro di neve programmata, con la possibilità di scendere fino in paese da tutti e quattro i poli della skiarea.

E a proposito di Paganella – che aveva ospitato anche le sessioni di pratica dei compagni di squadra norvegesi di Kristoffersen, altrettanto vincenti in super G e in discesa in Val Gardena – la sciabilità è assai ampia, con tutti gli impianti aperti e oltre il 70 per cento delle piste fruibili.

Nel Trentino orientale, in Val di Fassa, ha aperto al pubblico la nuova funivia “Funifor Doleda” da Alba a Col dei Rossi, un impianto atteso da tempo che consente di accedere al circuito del Sellaronda, già percorribile in entrambe le direzioni, direttamente dalla media valle attraverso lo Skitour Panorama.

Nel principale comprensorio dolomitico è perfettamente sciabile circa il 60 per cento delle piste, per un totale di 144 chilometri su 231, con in funzione oltre l’ottanta per cento degli impianti. Sono garantiti tutti i collegamenti tra le skiarea e il “Sellaronda” è percorribile in entrambe le direzioni e da sabato anche lo “Skitour Panorama” tra Buffaure e Ciampàc.

Nei comprensori della vicina Val di Fiemme si scia su quasi due terzi delle piste: dall’Alpe Cermis allo Ski Center Latemar di Pampeago-Obereggen, a Passo Oclini e Bellamonte-Alpe Lusia. Più a sud, sull’Altopiano di Folgaria, Lavarone e Luserna è perfettamente agibile circa l’80 per cento dello ski carosello, con una sessantina di chilometri di piste.

Nel settore occidentale si scia a Passo Tonale, con possibilità di spostarsi sci ai piedi a Ponte di Legno, e sul Ghiacciaio Presena, e a Peio. Impianti in funzione anche a Passo Brocon-Marande, con 6 piste su 12 aperte, mentre a San Martino di Castrozza impianti aperti a Ces, Valbonetta, Prà delle Nasse, Tognola e Passo Rolle e sono attive anche la telecabina Col Verde e la funivia Rosetta, con 20 chilometri di piste agibili su 60. A Pinzolo c’è la possibilità di sciare sugli oltre 5 chilometri della pista Rododendro, mentre sul Monte Bondone si scia su sette piste tra cui Cordela, Lavaman e 3-Tre Vaneze.

Anche nel Trentino meridionale, a Brentonico, ha preso il via la stagione con l’apertura di oltre metà degli impianti e di sette piste, compreso il collegamento San Valentino-Polsa. Per quel che riguarda lo sci nordico, è praticabile nei principali centri fondo trentini del circuito Supernordicskipass, su anelli ridotti, oltre che sul fondovalle di Fassa tra Campitello e Campestrin, a Canazei e al centro fondo Lavazè.


© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136