QUESTO SITO WEB UTILIZZA COOKIES. NEL CONTINUARE A NAVIGARE SUL SITO STAI ACCETTANDO L'UTILIZZO DEI COOKIES.
TI INVITIAMO A LEGGERE LA COOKIES POLICY.
X
Ad
Ad
Ad

Ad

Meteo, un settembre “ottobrino”: i dati. In arrivo raid Scandinavo: le previsioni

giovedì, 5 ottobre 2017

Val di Fassa – Attesi nel weekend i primi fiocchi a quota 1200 metri sulle Alpi orientali. Un impulso di aria relativamente fredda, proveniente direttamente dal settori scandinavi, irromperà sull’Adriatico nel pomeriggio di domani, portando rovesci e temporali sul Centro Est Emilia-Romagna, locali su basso Veneto e più intensi su Marche, Ovest Umbria e verso l’Abruzzo. Al Nord andrà meglio con calo termico ma precipitazioni deboli o assenti.

ANALISI DI METEOTRENTINO
Come spesso accade in settembre, anche il mese appena trascorso è stato caratterizzato dal passaggio di perturbazioni atlantiche che hanno permesso l’afflusso di aria più fresca ed a tratti instabile: il tempo è risultato tipicamente autunnale e, essendo più fresco, è stato spesso più simile ad ottobre che a settembre. In un paio di occasioni la neve è stata osservata anche a quote inferiori a 2000 m come il 2 ed il 12 settembre. Non sono inoltre mancati fenomeni convettivi anche se di intensità decisamente inferiori a quelli verificatisi in piena estate e specie nella prima decade dello scorso agosto. In particolare il 24 settembre il veloce passaggio di un fronte freddo ha determinato la caduta di 64 fulmini ed un fulmine molto intenso, con corrente di picco stimata di 294 kA, è caduto su una casa a Marter.


© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136