QUESTO SITO WEB UTILIZZA COOKIES. NEL CONTINUARE A NAVIGARE SUL SITO STAI ACCETTANDO L'UTILIZZO DEI COOKIES.
TI INVITIAMO A LEGGERE LA COOKIES POLICY.
X
Ad
Ad
Ad

Ad

Malé: mappa sugli impianti di sci della Val di Sole. La Comunità dà l’incarico a Bertolini

giovedì, 21 luglio 2016

Malè – Definire una mappa di tutti gli impianti sciistici della Val di Sole, in particolare dei tre caroselli del Trentino: Tonale, Pejo e Marilleva-Folgarida. La Comunità della Valle di Sole ha affidato l’incarico all’architetto Daniele Bertolini, con studio professionale a Pellizzano (Trento), per definire le linee guida e fissare in 18 mesi la presentazione dello studio. “Si tratta di un piano stralcio sugli impianti sciistici – spiega Guido Redolfi, presidente della Comunità di Valle, con sede a Malé -. E’ nostra intenzione fotografare la situazione attuale con gli impianti esistenti, data di realizzazione e modalità di funzionamento”.

“Lo studio – aggiunge il presidente Redolfi (nella foto a lato) –  sarà poi consegnato alla Provincia di Trento per la valutazione finale. Non si tratta di definire ampliamenti di aree sciabili, bensì di avere un quadro complessivo, alla luce anche dei nuovi impianti realizzati negli ultimi anni e in alcuni casi in fase di ultimazione”.

Guido Redolfi1

L’OBIETTIVO

La Comunità della Valle di Sole punta sulla valorizzazione dei tre caroselli, fiore all’occhiello del turismo in Trentino. L’incarico, con un costo per l’Ente con sede a Malé di 25mila euro, è stato affidato ad un professionista esperto e che conosce benissimo la Val di Sole. L’architetto Daniele Bertolini avrà 18 mesi per completare il lavoro.


© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136