QUESTO SITO WEB UTILIZZA COOKIES. NEL CONTINUARE A NAVIGARE SUL SITO STAI ACCETTANDO L'UTILIZZO DEI COOKIES.
TI INVITIAMO A LEGGERE LA COOKIES POLICY.
X
Ad
Ad
Ad

Ad

L’escursione del giorno – Il rifugio Bozzi e la Conca del Montozzo

sabato, 10 agosto 2013

Ponte di Legno – Il viaggio del giorno. La scelta è caduta sul rifugio Angelino Bozzi, collocato a 2478 metri, e situato nella Conca del Montozzo in posizione sopraelevata rispetto alle Case di Viso, località caratteristica del Comune di Ponte di Legno.

Di facile accesso, permette di giungere con la macchina all’area pic-nic del Parco Nazionale dello Stelvio sopra le Case di Viso dove, una comoda mulattiera militare, segnalata con il segnavia CAI n°52, porta al rifugio in circa 1,45 ore. Il rifugio è anche raggiungibile da Pejo, dal Passo Tonale e dal Passo Gavia, con tempi di percorrenza rispettivamente di 3, 2 e 4 ore.

02

Il rifugio fu dedicato alla memoria di Angelino Bozzi, aspirante ufficiale e medaglia d’argento, caduto sul vicino Torrione d’Albiolo durante la Guerra Bianca. A testimonianza rimangono nei dintorni i resti di un villaggio militare, restaurato da poco e trasformato in “museo a cielo aperto”. Il confortevole rifugio e la gestione familiare vi aspettano con un’ottima cucina tipica. Collocato nella magnifica Conca del Montozzo, ha una presenza di ricca flora alpina e svariate speci di animali selvatici, oltre ad essere un museo a cielo aperto della Grande Guerra recentemente ripristinato. Di facile accesso a famiglie e scolaresche grazie alla comoda strada militare.


© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136