QUESTO SITO WEB UTILIZZA COOKIES. NEL CONTINUARE A NAVIGARE SUL SITO STAI ACCETTANDO L'UTILIZZO DEI COOKIES.
TI INVITIAMO A LEGGERE LA COOKIES POLICY.
X
Ad
Ad
Ad

Ad

Al via l’edizione 2014 di Tonalestate: il tema è ‘La storia’. Iniziative a Ponte di Legno, Tonale e Vermiglio

domenica, 3 agosto 2014

Ponte di Legno – Riecco Tonalestate. Domani, con inizio alle 9.30, nella sala paradiso dell’hotel Mirella a Ponte di Legno (Brescia) l’edizione 2014 del TONALESTATE. Interrogativi di fronte al tema della storia e occasioni di incontro, ascolto, dialogo tra esponenti di diverse culture, arti, popoli. Modera l’evento Eletta Leoni, responsabile del Centro Studi.

L’INIZIATIVA

<Che cos’è Tonalestate? – è la presentazione della presidente Maria Paola Azzali -. Porta il nome di una località, perché richiama il radunarsi, in quei luoghi, di una compagnia di uomini di ogni provenienza, religione, condizione sociale e culturale, uniti dal desiderio, ma direi quasi dall’urgenza umana, di uscire dal proprio individualismo, sia esso accomodato o sofferto e indifferente>.

<È un operare – prosegue – in una settimana culturale, insieme, per non essere sopraffatti dalla minaccia che la realtà ci presenta, dal pericolo dell’annientamento dell’umano, ma anzi ritrovare e fare esperienza di un legame che unisce gli uomini, una fraternità che spesso, riandando a chi l’ha posta nel cuore dell’uomo, almeno come domanda e desiderio, chiamiamo agape. È un operare fatto di pensiero, di opere, di creatività, di ricerca, di esperienze sociali, educative e anche politiche, di convivenze giovanili, di soccorso ai bisogni materiali e spirituali alle più diverse, vicine e lontane latitudini>.

Ogni anno il Tonalestate si dà un tema, al quale gli invitati portano il loro contributo, un contributo che possa provocare domande, prospettare riflessioni, cambiamenti, dibattiti e incontri con esperienze anche estreme, umanamente dedicate, nelle quali si possa essere provocati ad una azione ancor più decisa e matura e dove ciascuno possa viversi coinvolto come protagonista e non spettatore e dove ciascuno possa già intravvedere un pezzetto di umanità nuova. Tonalestate, nato come associazione culturale nel 2001 per iniziativa, instancabile e piena di amore ai giovani, del professor Giovanni Riva, sono nati diversi Centri Culturali in El Salvador, in Messico, in Giappone, in Honduras, in Francia e in Italia.Tonaestate presentazione

TONALESTATE EDIZIONE 2014

Il tema dell’edizione 2014: quest’anno al Tonalestate, dal 4 al 7 agosto (nella foto sotto la presentazione) si parlerà di Storia, un tema importante, enorme nella sua vastità e profondità, ma com’è nello spirito nostro, soprattutto pieno d’interrogativi, di provocazioni, di coinvolgimento, insomma una settimana in cui non saremo tranquilli nella nostra possibile indifferenza e nel nostro soddisfatto individualismo. Innanzitutto alla Storia vorremmo porre tante domande, sul tempo e sullo spazio, sull’inizio e sulla fine, su tutto il dolore e tutte le umiliazioni che gli esseri viventi, generazione dopo generazione, hanno dovuto soffrire.

La Storia pare non commuoversi dinanzi al grido dell’uomo come ci dice la poesia di Montale riportata nel manifesto di Tonalestate, è a corto di notizie, ma abbiamo l’uomo che di nuovo, si interroga, nel silenzio, dinanzi alla Storia, Bruta facta, ai fatti nudi e crudi, che non riguardano né il cielo né la terra come dice il proverbio greco, ma l’uomo indignato si ferma e da quel suo fermarsi può rinascere il nuovo, potrà forse succedere che alla disperazione possa contrapporre quell’anelito di speranza non mai soffocato, una domanda di bene rivolta alla Storia, potrà forse succedere a tutto il creato oggi e nel tempo che verrà? Anche a coloro che sono vittime oggi del male altrui, di un male apocalittico come sono le guerre, i bombardamenti, le invasioni, le torture, i massacri? E se davvero non riguarda né il cielo né la terra che cosa riguarda? Riguarda forse quella domanda insopprimibile di bene che ciascuno porta in sé? Certo una risposta, anche se non sappiamo rispondere, ci deve essere, risposta semplice e non facile, come semplice e non facile è ogni bisogno che l’uomo incontra in sé e fuori di sé. È come se avessimo la sete e non esistesse l’acqua per soddisfarla.

A PONTE DI LEGNO

La giornata d’apertura lunedì 4 agosto è dedicata alla letteratura, alla scienza, all’arte e alla filosofia e sarà preceduta dalla Messa nella chiesa parrocchiale alle 8.30 del cardinale Giovanni Battista Re. .

Nella giornata iniziale sono attesi: lo scrittore messicano Francisco Prieto e il genetista Marcello Buiatti; il cardinale Giovanni Battista RE e il filosofo Carmelo Dotolo; lo storico Alberto Melloni e il responsabile della segreteria della cultura della Presidenza di El Salvador, Ramon Rivas. Alla professoressa Alessandra Petrina è affidata la prolusione su Shakespeare e l’idea di nazione inglese.

In mattinata sarà la Presidente dell’Associazione Tonalestate, Maria Paola Azzali a rivolgere il saluto ai presenti e a inaugurare le Mostre di fotografia e grafica che saranno allestite nelle diverse sale che ospitano il convegno.

A VERMIGLIO

In serata appuntamento al teatro di Vermiglio (Trento) alle 21.30 per assistere all’incontro con Isabel PARRA, cantante della Nueva Cancìon Chilena e Roberto Tenca, rappresentante in Italia della “Fundación Violeta Parra”.


© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136