QUESTO SITO WEB UTILIZZA COOKIES. NEL CONTINUARE A NAVIGARE SUL SITO STAI ACCETTANDO L'UTILIZZO DEI COOKIES.
TI INVITIAMO A LEGGERE LA COOKIES POLICY.
X
Ad
Ad
Ad

Ad

Le eccellenze del Trentino si presentano ad Artigiano in Fiera

sabato, 30 novembre 2013

Trento – Anche nel 2013 il Trentino non perde l’appuntamento con Artigiano in Fiera, la più importante manifestazione mondiale di settore, a Rho – Fiere da oggi all’8 dicembre. I prodotti simbolo del nostro territorio si presentano uniti ad un pubblico variegato e ampio proveniente da tutta Italia, che comprende, oltre ai tre milioni di visitatori attesi, anche dettaglianti, grossisti e distributori. Coinvolte 25 aziende artigiane, oltre a con Concast Trentingrana, Apot (con La Melinda e La Trentina), Astro, l’Istituto Tutela Grappa del Trentino e il Ristorante Osteria Tipica Trentina. Lunedì 2 dicembre alle 12 il saluto istituzionale di Alessandro Olivi, vicepresidente e assessore allo Sviluppo Economico, e di Michele Dallapiccola, assessore al turismo.val-di-pejo-4

Quella di Artigiano in Fiera è una kermesse d’oro, in tutti i sensi, e non solo per la vicinanza con le Festività Natalizie. Innanzitutto perché i prodotti tipici dell’artigianato artistico e tradizionale e la cultura gastronomica del Trentino, si trasformano in preziosi regali da mettere sotto l’albero di Natale, incrociando l’interesse di milioni di visitatori. Anche per l’edizione 2013 sono oltre 3 milioni quelli attesi in dieci giorni. In secondo luogo perché la manifestazione organizzata da Ge.Fi. – Gestione Fiere SpA alla sua diciottesima edizione, è una più che consolidata vetrina d’eccellenza per le nostre aziende, radunando ancora una volta il meglio dell’artigianato mondiale in uno spazio espositivo organizzato secondo tre aree geografiche (Italia, Europa e Paesi del Mondo), ognuna a sua volta suddivisa in settori dedicati alle diverse regioni, nazioni, continenti. I numeri lo confermano: anche nel 2013 sono 2.900 gli espositori, con prodotti provenienti da 113 Paesi, distribuiti su 8 padiglioni per 150.000 metri quadri. Presenti anche 54 ristoranti tipici, italiani e internazionali, e 5 aree di degustazione con specialità enogastronomiche di tutto il mondo.

Ad esporre in un unico spazio territoriale sotto l’icona della “farfalla” saranno 25 aziende artigiane trentine, 10 del comparto alimentare e 15 dell’artistico, raggruppate in un’area “welcome” dedicata alle tradizioni, alla cultura ed ai prodotti simbolo del nostro territorio, organizzata con l’apporto progettuale e il supporto finanziario di Trentino Turismo e Promozione, in collaborazione con Ceii Trentino srl e l’Associazione Artigiani e Piccole Imprese del Trentino. Accanto ad essi c’è anche l’area dedicata all’enogastronomia, con Concast Trentingrana, Apot (con La Melinda e La Trentina), Astro, l’Istituto Tutela Grappa del Trentino e il Ristorante Osteria Tipica Trentina.

Anche nel 2013 le eccellenze territoriali, la cui partecipazione è stata promossa dall’Assessorato all’Industria, Artigianato e Commercio della Provincia autonoma di Trento (ora Assessorato allo Sviluppo Economico e Lavoro), partecipano in maniera compatta e sinergica. Un’unità di visione e di promozione tra il comparto artigiano e turistico che viene confermata anche dalla visita istituzionale, il prossimo lunedì 2 dicembre, di Alessandro Olivi, vicepresidente della Giunta provinciale e assessore allo Sviluppo Economico e Lavoro, e Michele Dallapiccola, assessore all’agricoltura, foreste, turismo e promozione, caccia e pesca. Verso mezzogiorno i due rappresentanti dello sviluppo economico e del Turismo Trentino, parteciperanno ad brindisi di benvenuto insieme agli espositori presenti e coglieranno l’occasione per fare un breve bilancio alla luce degli scenari economici attuali.

Tanti i settori rappresentati, che sottolineano l’eterogeneità e la dinamicità di questo grande comparto. Prodotti tipici, eccellenze culinarie, artigianato del legno e artistico, produzioni di qualità che ci raccontano gli aspetti più peculiari del territorio, tasselli di un mosaico che esprimono il dna di una terra.

Tra uno stand e l’altro sarà difficile resistere alla tentazione di assaggiare i salumi artigianali e gli altri prodotti della macelleria tradizionale, bere un sorso di birra prodotta sul nostro territorio o rinfrescarsi con un gelato. Fanno venire l’acquolina in bocca le prelibatezze delle pasticcerie nostrane e i prodotti da forno, le salse preparate con erbe spontanee, ideali per spalmare sul pane o per accompagnare piatti di carne e di pesce. Il giro si conclude, naturalmente, con la possibilità di degustare anche le grappe trentine e i liquori aromatici. Realizzati dagli artigiani dell’artistico, sono in vetrina anche i gioielli in oro e gli altri bijou artigianali, gli oggetti in legno e materiali naturali per la casa e la persona, le ceramiche, le creazioni in rame, gli articoli in stoffa e in feltro, i capi di abbigliamento, gli oggetti di grafica e disegno.

Novità assoluta di Artigiano in Fiera, ad ingresso gratuito per i visitatori, è il prolungamento dell’orario, tutti i giorni dalle 10 alle 22.30, anziché, come avveniva negli anni passati, dalle ore 15 nei giorni feriali. Con questa edizione debutta online anche il portale MakeHandBuy.com, l’E-Commerce riservato esclusivamente alle aziende artigiane espositrici della manifestazione, che potranno vendere i propri articoli al popolo del web per tutto l’anno. La piattaforma dei makers, in doppia lingua (italiano/inglese) racconterà le storie di oltre duemila imprese, italiane ed estere, mettendo l’utente in condizione di conoscere e acquistare, 365 giorni l’anno, articoli unici, di tutte le merceologie: arredamento, abbigliamento, accessori, enogastronomia, oggettistica.


© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136