Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di "terze parti" per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookies. Se vuoi saperne di più o negare il consenso clicca qui.
X
Ad
Ad


Itinerari estivi: escursione da Vermiglio al rifugio Denza

sabato, 11 luglio 2020

Vermiglio – L’escursione consigliata per il weekend è in Val di Sole e ai piedi della Presanella: destinazione il rifugio Denza con i suoi oltre 120 anni di attività.Partenza da Vermiglio (Trento) oppure dal Passo Tonale con due itinerari, di media difficoltà.

DAL TONALE - Partenza dal Passo Tonale (1881 metri) con un dislivello di 990 metri. All’altezza della casa cantoniera si percorrono tre chilometri su strada sterrata. Dalla strada per l’alveo Presena dopo alcune decine di metri si devia a sinistra per il sentiero n. 268 attraversando il Rio Presena e proseguendo si raggiunge il Forte Pozzi. Il tempo di percorrenza è di due ore. Dal Forte Pozzi si imbocca il sentiero n. 233 e si raggiunge il rifugio Denza (nella foto).

L'arrivo a rifugio DenzaDal rifugio Denza seguendo il sentiero n. 234 si raggiunge il passo dei Pozzi in un’ora. Scendendo per il ripido canale con tratti di terra alternata a detriti morenici e macchie d’erba si arriva al pascolo dei Pozzi. Poi con un comodo sentiero si raggiunge il pascolo dei Pozzi Bassi, da qui, nuovamente, sul sentiero n. 268 che porta al Passo del Tonale.

DA VERMIGLIO - Partenza e arrivo da Velon, frazione di Vermiglio. Partenza da 1390 metri con un dislivello salita e discesa di 1244 metri. Prima tappa: da Vermiglio, zona Velon, per il sentiero n. 206 si raggiunge il rifugio Denza dove si può pernottare, con una disponibilità di 67 posti letto. L’ascensione è di 2 ore e 50 minuti. E’ possibile proseguire, ma qui si entra in una escursione difficile, quindi aperta solo ad alpinisti, a Cima Presanella.

di Chiara Panzeri 



© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136