QUESTO SITO WEB UTILIZZA COOKIES. NEL CONTINUARE A NAVIGARE SUL SITO STAI ACCETTANDO L'UTILIZZO DEI COOKIES.
TI INVITIAMO A LEGGERE LA COOKIES POLICY.
X
Ad
Ad
Ad

Ad

Interventi sulle piste da sci del Tonale e Valtellina. Al rifugio Pizzini è stata soccorsa una scialpinista di Salò

sabato, 29 marzo 2014

Passo Tonale – Gran lavoro sulle piste da sci della Valle Camonica, Valtellina e Trentino. Una ventina complessivamente gli interventi sulle piste  o in quota, fortunatamente di lieve entità. La maggior parte ha riportato ferite agli arti inferiori e un trauma cranico. In tre casi è stato chiesto anche l’intSoccorso Alpino1ervento del Soccorso Alpino e quello più consistente è avvenuto al rifugio Pizzini, sopra Santa Caterina Valfurva.  L’intervento di soccorso si è concluso in tempi brevi e ha impegnato i tecnici della Stazione di Valfurva della VII Delegazione Valtellina – Valchiavenna del CNSAS. La chiamata è giunta intorno alle 16, per il recupero di una scialpinista bresciana, di Salò, nella zona del rifugio Pizzini, a circa 2700 metri di altitudine. La donna, che era salita in quota in compagnia di un gruppo di escursionisti, ha riportato una probabile distorsione e non era più in grado di proseguire. Una squadra di tecnici da terra l’ha raggiunta e riportata a valle, è stata poi trasferita per accertamenti all’ospedale di Sondalo. 

 


© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136