QUESTO SITO WEB UTILIZZA COOKIES. NEL CONTINUARE A NAVIGARE SUL SITO STAI ACCETTANDO L'UTILIZZO DEI COOKIES.
TI INVITIAMO A LEGGERE LA COOKIES POLICY.
X
Ad
Ad
Ad

Ad

Incidenti e rischi in fuoripista: fioccano le multe in Alta Valtellina

domenica, 21 febbraio 2016

Bormio – Gran lavoro e controlli dei carabinieri sulle piste dell’Alta Valtellina. In queste settimane – che coincidono con il grande afflusso di sciatori – il pericolo di valanghe è elevato, i militari stanno effettuando una serie di controlli sul rispetto delle normative sulla sicurezza in montagna e sono state elevate diverse contravvenzioni.carabinieri sci piste Trento

Sono già 13 quelle fatte dai militari della stazione di Bormio negli ultimi giorni sulle piste dei comprensori di Bormio, Isolaccia e Valfurva. La massiccia attività di controllo aveva lo scopo di prevenzione incidenti legati alle valanghe – frequenti nei casi di fuori pista – e di sensibilizzare gli sciatori e i turisti sportivi in genere a rispettare i divieti imposti dai direttori delle piste per garantire la sicurezza e l’incolumità degli appassionati dello sci e delle tavole da neve. È proprio in questo periodo della stagione che il rischio di valanghe – e quindi di incidenti – si fa più elevato: quando a importanti precipitazioni nevose seguono giornate limpide e assolate, caratterizzate da sensibili innalzamenti delle temperature che provocano l’improvviso distacco di fronti di neve. E il distacco è maggiormente più rischioso se sollecitato da escursioni fuoripista, in violazione dei divieti. Nell’ambito dell’attività di prevenzione svolta, delle 13 contravvenzioni contestate 8 sono state elevate nel comprensorio di Santa Caterina Valfurva. In molti casi è accaduto nelle ore notturne e con sci fuoripista.

Anche in questo weekend i controlli sulle piste sono stati intensificati e non solo in Alta Valtellina, ma anche ad Aprica e nel Comprensorio Ponte di Legno-Tonale  con interventi della Polizia di Stato. L’obiettivo è prevenire i rischi del fuori pista e gli incidenti.


© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136