QUESTO SITO WEB UTILIZZA COOKIES. NEL CONTINUARE A NAVIGARE SUL SITO STAI ACCETTANDO L'UTILIZZO DEI COOKIES.
TI INVITIAMO A LEGGERE LA COOKIES POLICY.
X
Ad
Ad


Ad
Ad

Imprenditoria femminile, trend positivo in Trentino: i dati della Camera di Commercio

venerdì, 6 marzo 2015

Trento – A fine 2014, le imprese femminili iscritte al Registro delle imprese della Camera di Commercio di Trento erano 8.855 pari al 17,3% del totale (51.106 unità).camera di commercio trento

L’incidenza delle imprese femminili si colloca sugli stessi livelli della vicina provincia di Bolzano (17,4%) ma è inferiore al dato complessivo del Nord Est (19,7%) e a quello nazionale (21,6%).

“Si tratta di un andamento incoraggiante – ha commentato Giovanni Bort, Presidente dell’Ente camerale trentino – che dimostra la tenacia e la preparazione professionale delle imprenditrici trentine. Sono numerose le iniziative a sostegno dello sviluppo imprenditoriale di genere, attive sul territorio provinciale, non ultima l’attività svolta dal Comitato per la promozione dell’imprenditoria femminile, istituito presso la Camera di Commercio di Trento, che da qualche anno è seriamente impegnato nella promozione e nella diffusione di una cultura economica libera da vincoli di genere”.

La ricostruzione della serie storica dei dati – effettuata dall’Ufficio studi e ricerche a seguito della recente introduzione di una modifica dell’algoritmo di calcolo – rileva che, in provincia di Trento, le imprese femminili appaiono in costante, anche se tenue, aumento, passando dalle 8.644 imprese del 2008 (pari al 16,2% sul totale delle imprese registrate) alle 8.818 di fine 2013 (17,1%) fino alle attuali 8.855 (17,3%).

La forma giuridica prevalente risulta essere l’impresa individuale (il 67% delle imprese ha questa forma) a cui seguono le società di persone con il 19%. Le società di capitale rappresentano una quota minore (il 12%) ma dimostrano una dinamica positiva, che sembra indicare un’evoluzione in corso verso forme giuridiche più strutturate.

Dall’osservazione dei dati in base all’anno di iscrizione al Registro delle imprese, emerge che tre imprese su cinque (5.396 unità), hanno meno di 15 anni (si sono iscritte tra il 2000 e il 2014). Di queste, 2.654 (pari al 30% delle imprese femminili) si sono iscritte negli ultimi quattro anni.
Per il complesso delle imprese registrate in provincia di Trento, invece, è il 54% delle imprese ad avere meno di 15 anni e il 22% ad aver effettuato l’iscrizione negli ultimi 4 anni.

I settori in cui si registra una consistente presenza imprenditoriale femminile sono il commercio all’ingrosso e al dettaglio, l’agricoltura, il turismo e le “altre attività di servizi” (prevalentemente servizi alla persona).

Focalizzando l’attenzione sul comparto turistico, in Trentino più di un quarto delle imprese è a guida femminile. Sono 1.440 le imprese femminili in essere a fine 2014 e rappresentano il 28,3% del totale di quelle che si occupano di alloggio e ristorazione presenti sul territorio, pari a 5.091 unità: 527 sono dedite ai servizi di ospitalità e 913 si occupano di ristorazione. In Trentino, e ancor più in Alto Adige, è presente una quota rilevante di imprese dedite alla ricettività, mentre nel Nord Est e in Italia sono concentrate nel comparto della ristorazione.

Nel comparto turistico in senso stretto (alloggio e ristorazione), il 12,8% delle imprese è guidato da giovani donne, con meno di 35 anni di età (è il 7,6% in provincia di Bolzano, il 14,6% nel Nord Est e il 17% a livello nazionale). È interessante rilevare come le imprese guidate da giovani donne rappresentino il 38,3% del complesso delle imprese giovanili del comparto turistico, dato questo superiore a quanto registrato sia a livello nazionale (33,6%) sia nella provincia di Bolzano (37,2%) e in linea con il dato del Nord Est (38,6%).

A completamento del comparto turistico “allargato”, si affiancano le agenzie di viaggio, i tour operator, i servizi di prenotazione e attività connesse (35 imprese femminili registrate a fine 2014) e le attività creative, artistiche, sportive, di intrattenimento e divertimento (78 le imprese femminili registrate a fine 2014).


© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136