Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di "terze parti" per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookies. Ti invitiamo a leggere la nostra PRIVACY POLICY.
X
Ad

Ad
Ad
Ad


Illesi i due sciatori inglesi dispersi da ieri nella zona di passo Presena

venerdì, 16 febbraio 2018

Passo Tonale – Hanno dato esito positivo le ricerche concluse in mattinata di due sciatori inglesi, di cui una minore, dispersi da ieri nella zona del passo Presena. I due sono stati trovati, illesi, vicino al Lagoscuro del Mandrone, dopo una notte passata all’addiaccio.

soccorso alpinoA dare l’allarme, ieri intorno alle 20, è stato l’albergo dove i due turisti soggiornavano. Le ricerche sono cominciate subito con l’intervento degli uomini dell’Area operativa Trentino Occidentale del Soccorso alpino trentino, supportati da un elicottero dell’esercito con visori notturni. Le ricerche hanno visto il coinvolgimento anche di forze dell’ordine e vigili del fuoco.

Non si avevano indicazioni sul percorso preciso che i due sciatori volevano fare, se non che erano intenzionati a salire verso il passo Presena. A causa del buio e per il possibile pericolo valanghe nella zona, le ricerche si sono dovute fermare prima di riuscire a individuare i due dispersi.

Questa mattina presto le ricerche sono ricominciate con il coinvolgimento degli uomini dell’Area operativa Trentino Occidentale del Soccorso alpino trentino e dell’elicottero. I due sciatori sono stati avvistati nei pressi del lago Scuro del Mandrone dall’elicottero, raggiunti dagli uomini del soccorso e trasportati in Tonale, dove sono stati visitati da un medico.

I due sciatori inglesi, padre e figlia, sono saliti ieri mattina fino al passo Presena con gli impianti. In fuoripista, si sono diretti in Val Genova verso il rifugio Mandrone, cercando di raggiungere Ponte di Legno. Hanno poi riscontrato delle difficoltà e, con l’arrivo del buio, hanno deciso di fermarsi per la notte. Questa mattina sono stati avvistati mentre cercavano di tornare a valle.

L’OPERAZIONE

Alle ore 22 circa di ieri, la Sezione Aerea della Guardia di Finanza di Bolzano si è attivata dalla Stazione S.A.G.F. di Tione di Trento per la ricerca di due cittadini stranieri (padre e figlia di anni 12) che si erano persi nella zona del Gruppo dell’Adamello (precisamente nella zona Conca di Lago Scuro, nei pressi del rifugio “Città di Trento” a quota mt 2750). Contemporaneamente, venivano allertati gli elicotteri del 118 di Trento e dell’Esercito di Bolzano che, in modalità notturna, procedevano, con esito negativo, alle ricerche.

Nella mattinata odierna, a partire dalle ore 8, un equipaggio della Sezione Aerea di Bolzano, con a bordo un’unita cinofila e un militare tecnico di elisoccorso del SAGF di Tione (Trento), sorvolando le zone innevate della Val di Genova, già oggetto di pregressa ricognizione da parte dell’elicottero del “118”, ha individuato in lontananza un punto di colore rosa risultato poi corrispondere alla giacca della bambina che si era smarrita insieme al padre. L’atterraggio in zona impervia ha consentito di raggiungere e soccorrere celermente i dispersi.

I militari del SAGF di Tione di Trento hanno accompagnato le persone a bordo dell’elicottero dove sono stati offerti loro alcuni generi di conforto. L’equipaggio, dopo aver richiesto via radio l’intervento del medico imbarcato a bordo dell’elicottero del 118, si è diretto verso il passo del Tonale ove sono state prestate le cure del caso. Alle ricerche (sul lato bresciano dell’Adamello) ha contribuito anche personale del SAGF di Edolo (Brescia).


© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136