QUESTO SITO WEB UTILIZZA COOKIES. NEL CONTINUARE A NAVIGARE SUL SITO STAI ACCETTANDO L'UTILIZZO DEI COOKIES.
TI INVITIAMO A LEGGERE LA COOKIES POLICY.
X
Ad
Ad
Ad

Ad

I-CONN suscita interesse a Trento Smart City. Ecco il sistema tecnologico per l’erogazione di servizi

giovedì, 15 settembre 2016

Trento – I-CONN suscita interesse a Trento Smart City. Si è presentato a Trento Smart City Week I-CONN, il sistema tecnologico per l’erogazione di servizi da remoto che renderà possibile un nuovo modello di Smart City anche in quei Comuni e territori che spesso vengono appellati come “periferia”. Nato da una approfondita analisi delle esigenze del cittadino, I-CONN ha mostrato le proprie funzionalità e potenzialità di sviluppo in occasione di “Smart City Solutions and Challenges”, la sezione progettuale che ha messo in contatto le aziende più innovative del settore e gli amministratori pubblici in piazza Duomo a Trento.

E grazie all’importante vetrina, promossa da Comune di Trento, Provincia Autonoma di Trento, Università degli Studi di Trento, IEEE – Institute of Electrical and Electronics Engineers, Consorzio dei Comuni Trentini, Fondazione Bruno Kessler, Azienda provinciale per i Servizi Sanitari, Progetto Collaborazione Territoriale ICT, HIT – Hub Innovazione Trentino, EIT Digital, Apt Trento – Monte Bondone – Valle dei Laghi, MUSE – Museo delle Scienze, IEEE Smart Cities, con il patrocinio dell’ANCI – Associazione Nazionale dei Comuni Italiani, I-CONN ha incontrato l’interesse di amministratori di enti pubblici e di società di servizi giunti appositamente a Trento per capire cosa si muove nel panorama delle soluzioni tecnologiche più innovative, facili e intelligenti. In particolare, ciò che ha colpito il visitatore dello stand di I-CONN sono state la facilità di utilizzo del modulo interattivo, che non richiede approfondite conoscenze informatiche, e l’attenzione al rapporto umano e al confronto diretto tra utente e pubblico funzionario, che non viene in nessun modo sostituito dall’impiego del sistema informatico.i-conn-tn-smart-city-1

L’IDEA DI NITIDA IMMAGINE

Lo sportello ideato e realizzato da Nitida Immagine srl di Cles in collaborazione con l’Università degli Studi di Milano e con il sostegno della Provincia Autonoma di Trento, infatti, consente di distribuire da remoto certificati e documenti e di completare pratiche amministrative come se si trattasse di un classico sportello della pubblica amministrazione che, in questo modo, potrà ottimizzare le risorse, decentrare i servizi e migliorare la qualità dei servizi stessi, rendendo la loro erogazione più semplice e veloce.

Anche l’assessore della Provincia di Trento agli Enti locali e alla Coesione territoriale Carlo Daldoss ha voluto riservare una visita al padiglione di I-CONN nella mattina di martedì. Segno di un’attenzione da parte della Provincia per un sistema che si inserisce nell’ambito della riforma istituzionale in atto. Lo sportello remoto è oggi operativo, per la fase di test e di raccolta dei feedback nel Comune di Predaia (Provincia di Trento) dove sta riscuotendo un grande interesse da parte dei cittadini. L’amministrazione comunale, guidata dal sindaco Paolo Forno, a partire da luglio ha deciso di aderire al progetto posizionando un “modulo gestore” nella sede municipale e due sportelli per il pubblico nelle filiali della Cassa Rurale di Anaunia a Segno e Mollaro. Ciò ha consentito al Comune di ampliare i servizi ai propri cittadini e di portarli anche in frazioni dove prima non erano attivi sedi o uffici comunali. (Nella foto sopra l’assessore provinciale Carlo Daldoss in visita allo stand di I-CONN, Trento Smart City)


© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136