QUESTO SITO WEB UTILIZZA COOKIES. NEL CONTINUARE A NAVIGARE SUL SITO STAI ACCETTANDO L'UTILIZZO DEI COOKIES.
TI INVITIAMO A LEGGERE LA COOKIES POLICY.
X
Ad
Ad
Ad

Ad

Fatturazione elettronica: Trento al terzo posto per imprese aderenti

venerdì, 8 maggio 2015

Trento – La Finanziaria del 2008 ha stabilito che ogni fattura destinata alla Pubblica amministrazione deve essere emessa in formato elettronico per permettere un’importante attività di monitoraggio e controllo delle finanze pubbliche e per rendere più efficienti i tempi di pagamento alle imprese.pejo lago palu

L’avvio di questo processo di semplificazione (31 marzo 2015), che presuppone la conoscenza degli strumenti digitali e la loro acquisizione, non ha trovato difficoltà in Trentino tanto che, in base a una recente rilevazione di Infocamere, risultano 649 le imprese aderenti al servizio, messo a disposizione dalla Camera di Commercio di Trento, per un totale di 1.038 fatture registrate. Il dato conferma la predisposizione delle imprese trentine a sviluppare la propria dimensione tecnologica e innovativa e colloca la Camera di Commercio di Trento al terzo posto, dopo quella di Bolzano e di Roma, nella graduatoria nazionale.

“Si tratta di un dato – ha commentato Mauro Leveghi, Segretario generale dell’Ente camerale trentino – che ci dà ragione dell’impegno profuso nell’attività di sostegno e accompagnamento delle imprese coinvolte nel processo di digitalizzazione delle fatture. Nei mesi scorsi, infatti, la Camera di Commercio di Trento si è attivata sia sul piano formativo, per spiegare alle Piccole e medie imprese i dettagli pratici del servizio di fatturazione elettronica, sia sul piano pratico, mettendo a loro disposizione un’applicazione semplice e gratuita che permette l’emissione, la trasmissione, la conservazione e l’archiviazione a norma di legge delle fatture, fino a un massimo di 24 documenti annui, più un numero illimitato verso le Camere di Commercio e gli Enti del sistema camerale”.


© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136