QUESTO SITO WEB UTILIZZA COOKIES. NEL CONTINUARE A NAVIGARE SUL SITO STAI ACCETTANDO L'UTILIZZO DEI COOKIES.
TI INVITIAMO A LEGGERE LA COOKIES POLICY.
X
Ad
Ad
Ad

Ad

Dal Passo Tonale al Po, il bike tour prevede tre giorni di pedalate vicino all’Oglio

venerdì, 9 maggio 2014

Passo Tonale – Nasce il Bike Tour dell’Oglio -Tonale- Sebino-Po. Da sabato 31 maggio a lunedì 2 giugno è prevista una singolare manifestazione: una lunga pedalata non agonistica attraverso il meraviglioso tratto da nord a sud dell’intero fiume Oglio.

L’evento si svolgerà nei giorni 31 maggio, 1 e 2 giugno 2014; per l’occasione, oltre al prezioso Patronato di Regione Lombardia, sono stati coinvolti nell’organizzazione il Gal Valle Camonica-Val di Scalve, il Golem-Sebino Val Trompia, il Gal Oglio Terre d’Acqua, Coldiretti, Trenord, Ferrovie Nord, Naturcoop, Fiab (Federazione Italiana Amanti della Bicicletta), e Consorzio Navigazione Lago d’Iseo.

La corsa, che coinvolgerà cinquanta cicloamatori, sarà il primo vero test per provare l’itinerario, che sarà poi ufficialmente aperto al pubblico e promosso turisticamente. Il gruppo di appassionati, che partirà dai 1883 metri di quota del Passo del Tonale, circondati dalle vette e dai ghiacciai del Gruppo dell’Adamello, proseguirà tra i boschi, i laghi alpini, e le aree agricole del fondovalle camuno, fino al Lago d’Iseo dove sul meraviglioso tratto della Vello-Toline si chiuderà la prima tappa. In questa cornice suggestiva si festeggerà l’arrivo dei ciclisti con un altro evento: nel tratto tra Marone e Pisogne, saranno allestite bancarelle con prodotti tipicidei territori attraversati dall’Oglio e le prelibatezze delle terre della Valle Camonica, del Sebino e della Franciacorta. Un’altra grande festa per l’inaugurazione della Ciclovia.

Il secondo giorno la pedalata proseguirà affiancando le colline della Franciacorta, poi sul tratto pianeggiante a cavallo tra le province di Brescia e Bergamo. Si attraverserà così il cuore del Parco Oglio Nord, sino al Comune di Quinzano, termine dei questa tappa.mtb

L’ultimo giorno si svolgerà internamente in piano, tra le province di Brescia, Cremona e Mantova, nel territorio del Parco Oglio Sud si giungerà sino al Ponte di Barche di San Michele delle Chiaviche, un vero e proprio monumento di livello nazionale, uno degli ultimi esempi di questa tipologia di manufatti ancora praticabili. L’iniziativa nasce per valorizzare l’intero percorso ciclistico, ancora inedito, ma ha in sé anche grandi progetti per il futuro: un progetto turistico internazionale, che crescerà anche in vista di EXPO 2015, di cui sposa le linee identitarie, mobilità dolce, prodotti tipici e sostenibilità.


© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136