QUESTO SITO WEB UTILIZZA COOKIES. NEL CONTINUARE A NAVIGARE SUL SITO STAI ACCETTANDO L'UTILIZZO DEI COOKIES.
TI INVITIAMO A LEGGERE LA COOKIES POLICY.
X
Ad
Ad
Ad

Ad

Controlli sulle piste da sci: in Trentino i carabinieri hanno denunciato 16 persone e contestato 96 illeciti

sabato, 10 maggio 2014

Marilleva  (An. Col.) –  Tracciato il bilancio dell’attività dei carabinieri sulle piste da sci. Nella stagione invernale, dal 1 dicembre al 30 aprile scorso sono stati 1.657 gli interventi di soccorso dei carabinieri nelle località sciistiche del Trentino. Il bilancio è del comando provinciale di  Trento che ha impiegato 25 militari nelle  località di Marilleva, Folgarida, Passo Tonale, Andalo-Paganella, San Martino di Castrozza, Alpe di Pampeago, Carosello Ski Folgaria, Madonna di Campiglio, Pinzolo Doss del Sabion.Soccorsi piste carabinieri

SEDICI DENUNCE

Durante la stagione sono state denunciate sedici persone, principalmente per omissione di soccorso, lesioni personali colpose, esercizio abusivo della professione di maestro di sci. In un caso per aver causato il distacco di una valanga, senza conseguenze per le persone. Inoltre sono stati contestati 96 illeciti amministrativi, violazioni per il mancato rispetto della segnaletica ed a seguito delle quali si sono poi verificati degli incidenti, velocità pericolosa, pratica dello sci alpinismo in assenza delle condizioni di sicurezza e mancato utilizzo di caschetto protettivo chi ha un’età inferiore ai 14 anni. Infine sono state controllare 3.252 persone nelle dieci stazioni di competenza.


© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136