QUESTO SITO WEB UTILIZZA COOKIES. NEL CONTINUARE A NAVIGARE SUL SITO STAI ACCETTANDO L'UTILIZZO DEI COOKIES.
TI INVITIAMO A LEGGERE LA COOKIES POLICY.
X
Ad
Ad
Ad

Ad

Commercio in provincia di Trento: aziende “al dettaglio” in aumento, flessione per quelle “all’ingrosso”. I dati

giovedì, 14 gennaio 2016

Trento – A partire dal 2015, l’Ufficio studi e ricerche della Camera di Commercio di Trento ha ritenuto opportuno pubblicare un bollettino per analizzare e approfondire ulteriori aspetti del commercio, uno dei settori più rilevanti della nostra provincia, sia in termini di numerosità delle imprese, sia per la creazione di valore aggiunto.camera di commercio trento

La ricerca si suddivide in due sezioni principali. La prima esamina il commercio al dettaglio e rileva che, al termine del 2014, le unità locali (negozi), iscritte al Registro imprese della provincia di Trento e dedite in via prevalente o secondaria al commercio al minuto, sono 8.478, per una superficie complessiva di vendita pari a 878.302 mq.

Nel corso degli ultimi otto anni il numero di esercizi e i metri quadri di superficie di vendita hanno segnalato un aumento pressoché costante, solo nel 2009 e nel 2012 il numero delle unità locali ha evidenziato una lieve riduzione rispetto all’anno precedente, mentre la superficie complessiva è risultata in crescita in tutto il periodo considerato.

Rispetto al 2007, primo anno in cui i dati sono disponibili, l’aumento del numero di esercizi è pari al 3,2%, mentre la superfice di vendita ha sperimentato un tasso di crescita superiore, pari al 7,0%. La dimensione media del singolo esercizio è perciò aumentata passando dai 99,9 mq del 2007 ai 103,6 del 2014.

Dalle rilevazioni emerge, inoltre, un consistente aumento del numero degli esercizi che svolgono attività di commercio al dettaglio in via secondaria, passati dai 2.265 di fine 2009 ai 2.561 di fine 2014. L’aumento complessivo del numero degli esercizi commerciali è determinato quindi dall’aumento di questo genere di unità locali, mentre i punti vendita al minuto in via prevalente hanno sperimentato complessivamente una leggera diminuzione nel corso del periodo esaminato.

Gli addetti delle unità locali provinciali, a prescindere dall’ubicazione della sede d’impresa, sono 15.558, di cui 4.603 indipendenti (titolari, soci, amministratori) e 10.955 dipendenti.

La seconda sezione dell’indagine analizza il settore del commercio all’ingrosso che, a fine 2014, risulta composto da 1.464 imprese registrate e 1.292 imprese attive (esclusi gli intermediari del commercio e il commercio all’ingrosso di autoveicoli e motocicli). Nel corso degli ultimi cinque anni entrambe queste categorie si sono caratterizzate per una graduale e costante diminuzione. Rispetto al 2010 le imprese registrate sono diminuite di 81 unità e le attive di 83.

A differenza di altri settori, dove prevalgono le forme giuridiche “semplici”, il settore del commercio all’ingrosso si caratterizza per la preponderanza delle forme giuridiche più complesse, quali le società di capitale (47,8%).

Gli addetti del settore che lavorano in provincia di Trento, a prescindere dall’ubicazione della sede dell’impresa, sono 6.878, di cui 900 indipendenti e 5.978 dipendenti.


© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136