QUESTO SITO WEB UTILIZZA COOKIES. NEL CONTINUARE A NAVIGARE SUL SITO STAI ACCETTANDO L'UTILIZZO DEI COOKIES.
TI INVITIAMO A LEGGERE LA COOKIES POLICY.
X
Ad

Ad

Ad
Ad

Ad
Ad

Ad

Attentato Barcellona: la star spagnola Lola Greco devolve parte degli incassi della tournée in corso tra Trentino e Veneto

venerdì, 18 agosto 2017

Dimaro – Lola Greco stava in Trentino quando ha appreso la notizia del terribile attentato a Barcellona. La star spagnola del Bolero flamenco era a Ledro per gli ultimi preparativi dello spettacolo andato poi regolarmente in scena alla sera. Visibilmente sconvolta, ha parlato al pubblico con un segnale di coraggio e ha deciso di continuare esibizione e tournée in ensemble con i giovani talenti dell’Academia Nacional de Danza e la regia di Francesco Stochino Weiss.

lola grecoOggi sarà ancora in Trentino, al Teatro Comunale di Dimaro spiegherà come devolverà parte degli incassi della tournée alle famiglie delle vittime del vile attentato che ha falciato vittime innocenti nella Ramblas di Barcellona. Stessa cosa farà – tra Trentino e Veneto – la sera del 19 agosto a Levico Terme, poi il 20 a Riva del Garda, il 21 al Castello di Asolo, il 22 a Cavalese, il 24 a Fondo e il 25 al Parco Buzzaccarini di Monselice. L’artista, per ogni data in agenda, raccoglierà donazioni volontarie per le famiglie delle vittime, fondi che saranno tutti pubblicati sul sito di Opera Italiana e sui social network.

Lola Greco, già prima ballerina al Balletto Nazionale di Spagna a soli 19 anni, non è nuova a questo tipo di iniziative. Infatti, insieme al ballerino, coreografo e attore statunitense Daniel Ezralow, è l’unica ballerina che abbia partecipato a Sarajevo ad un evento umanitario durate la guerra in Bosnia. Fu realizzato dalla ONG Opera Italiana – riconosciuta dall’UNESCO per meriti umanitari – la stessa con la quale sta attualmente collaborando.


© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136