QUESTO SITO WEB UTILIZZA COOKIES. NEL CONTINUARE A NAVIGARE SUL SITO STAI ACCETTANDO L'UTILIZZO DEI COOKIES.
TI INVITIAMO A LEGGERE LA COOKIES POLICY.
X
Ad
Ad
Ad

Ad

Anche Pejo per l’iniziativa ‘Sky Family’ in Trentino: sugli sci con mamma e papà

lunedì, 29 dicembre 2014

Pejo – “Il Trentino si vuole qualificare, sempre più, come territorio accogliente ed attrattivo per le famiglie operando nella logica del “Distretto Famiglia”, all’interno della quale attori diversi per ambiti di attività perseguono l’obiettivo comune di accrescere sul territorio il benessere familiare”. Con queste parole il presidente della Provincia autonoma di Trento, Ugo Rossi, ha commentato l’approvazione oggi in Giunta dello schema di accordo volontario per favorire lo sviluppo del Distretto Famiglia nell’ambito del settore sciistico per la stagione 2014/2015, attraverso la quinta edizione del progetto “Ski Family in Trentino”, un’iniziativa che nella scorsa stagione ha visto la partecipazione di oltre 3.500 famiglie.sciare_tonale14

Giunta alla quinta edizione, “Ski Family in Trentino” registra alcune novità importanti: l’adesione della 7° stazione sciistica, “Pejo Funivie Spa” e l’attivazione di ben 45 organizzazioni aderenti che offrono un variegato ed integrato sistema di servizi invernali per le famiglie, con pacchetti vacanza particolarmente vantaggiosi ed economici, menù, noleggio di attrezzature, ski pass e pernottamenti a misura di famiglia. Tutti i servizi sono fruibili dalle famiglie presentando il voucher scaricato dall’apposito portale www.skifamilyintrentino.it previa registrazione gratuita on-line.

“La crescita della famiglia e del benessere familiare va di pari passo con la crescita della comunità e dell’economia del territorio – ha detto il presidente della Provincia Ugo Rossi commentando questa nuova edizione – e il progetto Ski family, pensato per i nuclei familiari con figli residenti e per i turisti, evidenzia concretamente come le politiche familiari concorrano, con le altre politiche, allo sviluppo economico del territorio”.

Dalla valutazione di “impatto familiare” elaborata da Trentino Marketing s.p.a. e riferita alla stagione sciistica 2013/2014, emerge che le famiglie che hanno aderito al progetto sono state oltre 3.500 di cui il 70% proveniente da fuori Trentino. Un dato che conferma l’indiscutibile valore strategico del progetto e il grande potenziale che possiede all’interno del circuito di crescita economica per il comparto turistico trentino.

Le 45 organizzazioni coinvolte nel distretto famiglia del settore turistico invernale sono così distribuite:
7 impianti di risalita con ski pass a prezzi ridotti;
18 organizzazioni del settore ricettivo, che aderiscono al progetto offrendo il servizio “menù Ski Family” (primo, contorno o dolce, acqua al costo di euro 8,00);
11 organizzazioni del settore dei noleggiatori attrezzatura sciistica invernale, che aderiscono al progetto offrendo una riduzione per il noleggio dell’attrezzatura bambino (sci, scarponi, casco e bastoncini al costo di euro 10,00);
9 organizzazioni che aderiscono al circuito Bed and breakfast (tariffa piena per il genitore e il pagamento della sola colazione per ciascun figlio al costo di euro 5,00).


© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136