QUESTO SITO WEB UTILIZZA COOKIES. NEL CONTINUARE A NAVIGARE SUL SITO STAI ACCETTANDO L'UTILIZZO DEI COOKIES.
TI INVITIAMO A LEGGERE LA COOKIES POLICY.
X
Ad

Ad
Ad
Ad


Adunata degli Alpini, trasporto pubblico libero con la “Card”: le informazioni

sabato, 24 marzo 2018

Malè – Alcune centinaia di migliaia di persone sono attese a Trento e in Trentino per l’Adunata Nazionale degli Alpini che si terrà tra l’11 e il 13 maggio prossimo. Per questo si è deciso di rendere ancora più accessibile l’utilizzo dei mezzi di trasporto pubblico.

Con un provvedimento proposto dall’assessore alle infrastrutture Mauro Gilmozzi, la Giunta provinciale ha deciso di consentire la libera circolazione sui mezzi pubblici sul territorio provinciale ai possessori dell’”Adunata Card Trento 2018”.

La “Card” sarà distribuita dal comitato organizzatore dell’evento al costo di 5 euro in via generale e invece gratuitamente ad alcune categorie di residenti, che saranno individuate dal Comune di Trento, in aree dove nei giorni dell’Adunata è fortemente limitato l’accesso.

Il documento consentirà la libera circolazione sui servizi urbani ed extraurbani di Trentino Trasporti, Funivia Trento-Sardagna, treni regionali e regionali veloci lungo le ferrovie del Brennero tra Bolzano e Verona e Valsugana tra Trento e Bassano del Grappa. Per le tratte di competenza si stanno definendo gli accordi necessari con la Provincia autonoma di Bolzano. Per i servizi ferroviari lungo la linea del Brennero e la Valsugana la validità della “Card” è da venerdì 11 maggio a domenica 13 maggio. Per gli altri trasporti invece è da lunedì 7 maggio a lunedì 14 maggio.

Con lo stesso provvedimento si è stabilito inoltre che da venerdì 11 maggio a domenica 13 maggio i biglietti ed abbonamenti extraurbani, con la città di Trento come origine o destinazione, saranno considerati validi anche a bordo delle corse urbane. Il trasporto delle biciclette lungo le Ferrovie del Brennero, della Valsugana e della Trento-Malè sarà invece vietato nei giorni di sabato 12 maggio e domenica 13 maggio.


© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136