QUESTO SITO WEB UTILIZZA COOKIES. NEL CONTINUARE A NAVIGARE SUL SITO STAI ACCETTANDO L'UTILIZZO DEI COOKIES.
TI INVITIAMO A LEGGERE LA COOKIES POLICY.
X
Ad
Ad
Ad

Ad

Adamello Ski, il primo bilancio della stagione: tutti i dati che hanno reso positivo l’inverno 2013/2014

venerdì, 28 marzo 2014

Ponte di Legno – La stagione sciistica proseguirà fino al 30 aprile (data ufficiale di fine stagione per il comprensorio Adamello Ski) ma il bilancio denota già da ora un trend positivo. Merito di una somma di fattori che hanno contribuito tutti insieme ad affollare le piste di Pontedilegno-Tonale. Innanzitutto le abbondanti nevicate, come non si verificavano da parecchi anni, che hanno risvegliato nella gente la voglia di montagna e di sci. Le montagne austriache hanno invece accusato il duro colpo di un inverno senza neve: il comprensorio sciistico Ponte-Tonale ha beneficiato indirettamente anche di questa situazione calamitando gli sciatori d’oltralpe.Pontedilegno1

Inoltre, il Consorzio Adamello Ski ha saputo interpretare per tempo la ripresa di alcuni mercati stranieri lavorando sui loro trend di crescita. Il successo che stiamo registrando ad oggi va attribuito alla somma di queste azioni e le ottime condizioni di innevamento di tutta la ski area lasciano presagire interessanti risultati in termini di presenze turistiche fino a Pasqua.

Per quanto riguarda la vendita degli skipass, il calo della vendita di skipass da 1 e 2 giorni riferiti al turismo “pendolare” del bacino di Brescia, Bergamo e Milano è attribuibile in parte alle forti nevicate che si sono verificate molto spesso a cavallo dei fine settimana di gennaio e febbraio, si
tratta però di un trend che ha mostrato segnali di ripresa nel mese di marzo.

La vendita degli skipass plurigiornalieri (5-7 giorni) è contraddistinta invece dal segno positivo, con una crescita che va oltre il 12%. Al buon andamento delle vendite degli skipass corrisponde un altrettanto positivo trend del comparto alberghiero. A confermarlo è Stefano Negri, presidente dell’Associazione albergatori del Tonale: “Siamo oltre la metà della stagione e possiamo rilevare un miglioramento rispetto all’anno scorso, mi spingo ad ipotizzare che il 2013-2014 ci potrà dare soddisfazione al pari delle migliori passate stagioni invernali. C’è un’evidente presenza di turisti stranieri, alcuni provenienti da mercati nuovi per la nostra destinazione sciistica come la Russia, l’Ucraina, la Germania, la Svezia e l’Olanda. Abbiamo avuto un buon ritorno di inglesi e danesi e delle buone conferme da parte di Polonia e Repubblica ceca, due mercati in ripresa”.

I dati registrati da Apt Val di Sole segnalano un forte incremento degli arrivi e delle presenze straniere rispetto al periodo di dicembre del 2012. I belgi, che per tradizione festeggiano la settimana di Natale sulla neve, erano diminuiti ma quest’anno possiamo constatare che sono ritornati con numeri di rilievo. Il dato di crescita d’inizio anno senza dubbio è legato sia all’emergere dei nuovi mercati quali Russia, Ucraina e Turchia sia al consolidamento di mercati tradizionali quali Croazia, Slovenia e Polonia, il cui calendario vacanze ben si sposa con le settimane bianche della nostra bassa stagione.

“Siamo particolarmente soddisfatti di questa stagione invernale che finalmente, dopo anni di risultati contrastanti, segna un andamento positivo sostenuto dall’incremento delle presenze in località. – spiega Giovanni Malcotti, direttore del Consorzio Adamello Ski – Ciò significa che gli obiettivi posti dal Consorzio si sono materializzati grazie alla capacità di tradurre in risultati le opportunità che il mercato ha concesso alle destinazioni alpine. In particolare, ritengo vincente la scelta di puntare fortemente sui mercati esteri che, grazie ad una lettura attenta ed anticipata dei fenomeni turistici, ci hanno garantito la ripresa ed il raggiungimento di valori di incasso positivi per la località”.


© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136