QUESTO SITO WEB UTILIZZA COOKIES. NEL CONTINUARE A NAVIGARE SUL SITO STAI ACCETTANDO L'UTILIZZO DEI COOKIES.
TI INVITIAMO A LEGGERE LA COOKIES POLICY.
X
Ad

Ad

Ad
Ad

Ad
Ad

Ad

Volontariato linguistico, coinvolti 178 ragazzi di 10 scuole altoatesine

lunedì, 4 dicembre 2017

Quando:
7 dicembre 2017@13:00–14:00 Europe/Rome Fuso orario
2017-12-07T13:00:00+01:00
2017-12-07T14:00:00+01:00

Prendono piede gli scambi inguistici nelle scuole. Finora hanno aderito 178 ragazzi di 10 scuole. In settimana si tengono tre incontri di preparazione.

Il collaudato sistema di apprendimento della seconda lingua avviato con il “volontariato linguistico” prende sempre maggiormente piede nelle scuole altoatesine. Coordinati e supportati dall’Ufficio bilinguismo e dal Centro studi Andrea Palladio gli istituti avviano gemellaggi con i loro omologhi nell’altra lingua e gli studenti che lo desiderano possono avviare tandem linguistici con i loro coetanei per 10 incontri della durata di un’ora. I ragazzi coinvolti finora sono 178,  le scuole al momento sono 10 ma le adesioni potrebbero aumentare, perchè altri tre istituti hanno già dimostrato interesse.

Gli studenti hanno dapprima partecipato ad un workshop. Chi era interessato a farsi coinvolgere nel progetto si è quindi iscritto. Lo staff di progetto insieme ai docenti ha quindi formato “sulla carta” le coppie, cercando di venire incontro alle richieste dei ragazzi per quanto riguarda gli orari e i giorni disponibili e la richiesta di svolgere il progetto in coppia o in piccolo gruppo. I ragazzi, infatti, possono scegliere liberamente dove e quando incontrarsi. Trascorsi due mesi dall’avvio del progetto saranno fissati gli incontri  con loro per capire a che punto sono con il progetto, se ne hanno tratto beneficio, se hanno la percezione che i loro nuovi amici siano migliorati nella seconda lingua e se sentono o hanno avuto conferme scolastiche di essere migliorati loro stessi.

A maggio 2018 è previsto un evento finale, che come lo scorso anno scolastico sarà realizzato a Bolzano. A maggio 2017 era stata realizzata una caccia al tesoro per le vie della città, formando quattro squadre composte da ragazzi provenienti dai vari territori provinciali. A grande richiesta l’esperienza sarà ripetuta. Queste le scuole coinvolte finora nel progetto: IISS Claudia  De’ Medici e Sozial Gymnasium Maria Hueber; ITCAT De Lai, Liceo Scientifico Torricelli e Realgymnasium Bozen; Liceo Classico Carducci e Walther von der Vogelweide Gymnasium Bozen; Scuola Alberghiera C. Ritz Merano, Realgymnasium Einstein Meran e TFO Von Miller Meran, che hanno svolto un grande lavoro di diffusione del progetto tra gli studenti. Nella settimana in corso si terranno gli eventi di apertura al De’ Medici (lunedì 4 dicembre ore 15), allo scientifico Torricelli (mercoledì 6 alle 9.15), e al Carducci (giovedì 7 alle 11.30).


© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136