Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di "terze parti" per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookies. Se vuoi saperne di più o negare il consenso clicca qui.
X
Ad
Ad


Serie A2, Lavagna – Brescia Waterpolo

venerdì, 11 gennaio 2019

Quando:
12 gennaio 2019@18:00–19:00 Europe/Rome Fuso orario
2019-01-12T18:00:00+01:00
2019-01-12T19:00:00+01:00

Riannodare i fili del proprio gioco e recuperare la fiducia nei propri mezzi: sono queste le intenzioni del Brescia Waterpolo a ridosso della trasferta in casa del Lavagna 90, valida come quinta giornata di A2 maschile. Dopo tre sconfitte consecutive (con Sturla, Sori e Camogli), sabato, alle 18, il sette di Aldo Sussarello farà visita alla squadra genovese e, prima ancora di pensare al risultato, i propositi di Zugni e compagni sono di dare il massimo per arrivare ad esprimere il vero potenziale del gruppo. Con un campionato che, di fatto, è ancora nella fase iniziale, e con una classifica ancora piuttosto raccolta (a parte Camogli, primo a punteggio pieno, e Crocera, ancora a quota zero, le altre dieci squadre sono raccolte tra i tre punti del terzetto Bs Wp, Sori e Padova, e i nove punti dell’altro terzetto Torino 81, Ancona e President Bologna, con in mezzo Lavagna, Como, Sturla e Civitavecchia, a quota sei), non è certo tempo di bilanci, però, nella giovane formazione bresciana, la serie di risultati negativi è qualcosa che si vuole archiviare in fretta, e questo facendo soprattutto leva sulla determinazione, sulla predisposizione al gioco dinamico e sulla voglia di battersi fino all’ultimo, ovvero le principali caratteristiche che, fino all’esordio con il Como, hanno segnato il cammino del team di Sussarello.

«Ci aspetta un match difficile: andiamo ad affrontare una compagine esperta – dice coach Sussarello -, abituata alla categoria e che, negli ultimi anni, ha quasi sempre raggiunto i playoff. Le ultime gare disputate ci hanno dato indicazioni importanti per capire cosa dobbiamo migliorare e, soprattutto, come arrivare a fare passi avanti a livello di tecnica e di approccio mentale. Sono convinto che sarà un campionato duro ed equilibrato, senza risultati scontati, e, per salire in classifica, dovremo affrontare ogni gara come una finale. Ad iniziare da questo sabato, impegno che presenta tante insidie, ma siamo pronti a lottare e a batterci per fare bene».



© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136