Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di "terze parti" per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookies. Se vuoi saperne di più o negare il consenso clicca qui.
X
Ad
Ad
Ad

Ad


Il Tour of the Alps in mostra al Plessi Museum del Brennero

martedì, 18 giugno 2019

Quando:
20 giugno 2019@15:55–16:55 Europe/Rome Fuso orario
2019-06-20T15:55:00+02:00
2019-06-20T16:55:00+02:00

La spettacolarità del Tour of the Alps è l’aspetto che ha reso la corsa ciclistica Euroregionale così apprezzata e famosa in tutto il mondo. Spettacolarità non solo tecnica, grazie alle difficoltà dei percorsi e alle gesta dei grandi campioni, ma anche delle immagini e dei panorami che ogni anno il Tour of the Alps regala a chi lo pedala, a chi lo segue sulle strade e dai teleschermi del mondo intero. È anche questo che rende l’evento ciclistico a cavallo fra TiroloAlto Adige e Trentino, tenutosi quest’anno dal 22 al 26 Aprile, un formidabile strumento di promozione territoriale.

Sarà proprio l’Euregio visto dall’angolazione delle due ruote il protagonista della mostra fotografica “Tour of the Alps: l’Euregio si scopre in bici” che giovedì prossimo, 20 Giugno, alle ore 11:00 sarà inaugurata presso il Plessi Museum, lo spazio museale sull’Autostrada del Brennero, che occupa gli ex locali della dogana fra Italia ed Austria, uno spazio divenuto simbolo della collaborazione transfrontaliera.

Nell’ampia sala principale, concepita come spazio museale trasparente e aperto sul paesaggio circostante, trova infatti posto la grande scultura “L’anima della natura” realizzata da Fabrizio Plessi in occasione dell’Expo 2000 di Hannover per essere ospitata nello stand dell’Euregio, progetto comune di collaborazione transfrontaliera tra Tirolo, Alto Adige e Trentino. La scultura è composta da tre triangoli, a simboleggiare i tre territori che compongono l’Euregio, e da una serie di schermi che ne simulano l’immersione nell’acqua. Proprio l’acqua è l’elemento dominante dell’opera, a rappresentare tre condizioni di questo elemento che caratterizzano i tre territori: i ghiacciai tirolesi, i torrenti altoatesini e i laghi trentini.

La mostra è un’iniziativa nata in collaborazione con A22 Autostrada del Brennero, la società che gestisce la A22, un’autostrada definita anche “Ponte per l’Europa” in virtù del suo storico ruolo di collegamento tra Italia ed Europa, e che è partner ufficiale della manifestazione.

Gli scatti più belli ed emozionanti dei fotografi internazionali inviati al Tour of the Alps saranno in esposizione dal 20 Giugno fino alla fine di Agosto, regalando quindi uno scorcio sulla corsa a tappe euroregionale a migliaia di viaggiatori in spostamento e alla scoperta di Italia ed Austria.

In occasione dell’inaugurazione della mostra, alla presenza del Presidente di Autostrada del Brennero Luigi Olivieri, del Presidente del GS Alto Garda Giacomo Santini e dei rappresentanti dei territori, sarà assegnato anche il primo “Euregio Cycling Photo Award” al fotografo autore della foto più bella e significativa fra le 11 selezionate per la mostra.



© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136