Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di "terze parti" per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookies. Se vuoi saperne di più o negare il consenso clicca qui.
X
Ad
Ad
Ad

Ad


Alta Val Pusteria, pronta la mappatura geologica

mercoledì, 19 giugno 2019

Quando:
20 giugno 2019@10:00–11:00 Europe/Rome Fuso orario
2019-06-20T10:00:00+02:00
2019-06-20T11:00:00+02:00

Il foglio della Carta geologica d’Italia denominato “016 Dobbiaco” sarà presentato il 20 giugno a Dobbiaco. Importante supporto per la programmazione territoriale.

Il nuovo foglio geologico Dobbiaco della Carta geologica d’Italia è stato portato a termine nell’ambito del progetto di cartografia geologica dell’Alto Adige, CARG-PAB con il quale sono già stati rilevati oltre due terzi del territorio provinciale. Al progetto collaborano l’Ufficio Geologia e prove materiali della Provincia, il Servizio Geologico Nazionale, il Dipartimento di Fisica e Scienze della Terra dell’Università di Ferrara ed il Dipartimento di Geoscienze dell’Università di Padova, nonché numerosi geologi esperti rilevatori.

Il nuovo foglio geologico si riferisce prevalentemente ai territori di 12 comuni altoatesini dell’Alta Val Pusteria e copre un’area complessiva di 560 chilometri quadrati, dei quali 484 in provincia di Bolzano e 76 in quella di Belluno. Esso comprende oltre a parte della val Pusteria, le Dolomiti di Sesto, di Braies e d’Ampezzo, e verso nord la parte terminale delle valli di Casies e di Anterselva.

Il foglio geologico della Carta geologica d’Italia denominato “016 Dobbiaco” sarà presentato ufficialmente alla presenza dell’assessore provinciale competente Massimo Bessone, dei rappresentanti dei partner di progetto e degli amministratori locali

giovedì 20 giugno 2019

alle ore 9

presso la Sala degli Specchi

del Centro culturale Grand Hotel a Dobbiaco

Il foglio, realizzato in scala 1:50.000, rappresenta gli innumerevoli aspetti della realtà geologica e geomorfologica del territorio preso in esame. È pubblicato sottoforma di carta geologica con profili e schemi esplicativi corredata da un volume di note illustrative in formato bilingue, italiano e tedesco. “Per la tipologia di dati e dettaglio, la carta geologica costituisce uno strumento essenziale nella pianificazione territoriale in vari ambiti”, afferma l’assessore Bessone.



© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136