Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di "terze parti" per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookies. Ti invitiamo a leggere la nostra PRIVACY POLICY.
X
Ad

Ad
Ad
Ad


Wsop Circuit Italy, trionfo dell’americano Lech a Campione

martedì, 6 marzo 2018

Campione d’Italia - Wsop Circuit Italy, vince un americano. Al casinò campionese la sesta edizione del torneo di poker. E’ stato il torneo più “tecnico” giocato in questo primo scorcio del 2018 in Italia e Michael Lech, americano dall’Arkansas, ne è uscito vincitore: la sesta edizione del Wsop Circuit Italy gli assicura l’accesso al Global Casino Championship, la finalissima da 1 milione di dollari dell’International Circuit Wsop, per cui l’affermazione al casinò di Campione d’Italia può considerarsi la più importante della sua carriera.

25.-a-Campione d'Italia Michael Lech vinceil suo terzo anello Wsop Circuit 1

Tanto più che al tavolo finale del torneo figuravano i nomi di grandi giocatori di poker – 207 gli iscritti – che nei giorni scorsi non avevano esitato ad affrontare l’inclemenza del clima. Perciò se i numeri, compresi i 32 mila euro del vincitore, possono sembrare contenuti, nella panoramica di settore del poker live italiano sono ottimi. E infatti è stato ragguardevole il successo della diretta streaming, fermo restando che il torneo può essere rivissuto via Internet nella pagina Facebook “Poker Live Casino Campione”.

Se Michael Lech ha ammesso di essere stato anche “fortunatissimo”, i giocatori italiani, per quanto fantasiosi, non ne hanno incrinato la leadership, al terzo successo nei Circuit. Per il torinese Max Forti essere arrivato secondo “è stata come una vittoria vista la bravura” dell’americano, tanto più in un torneo di quelli che, ha detto, dovrebbero essere organizzati più di frequente, riconoscendo anche i meriti del casinò Campione d’Italia sul piano dell’accoglienza e della professionalità. La casa da gioco in riva al lago Ceresio è perfettamente a regime anche per il poker, di cui costituisce un punto di riferimento senza meno internazionale, e con un’incomparabile offerta di qualità – pure di intrattenimento e ristorazione – garantisce tutte le emozioni che è lecito attendersi dalla casa da gioco più grande d’Europa.


© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136