QUESTO SITO WEB UTILIZZA COOKIES. NEL CONTINUARE A NAVIGARE SUL SITO STAI ACCETTANDO L'UTILIZZO DEI COOKIES.
TI INVITIAMO A LEGGERE LA COOKIES POLICY.
X
Ad
Ad
Ad

Ad

Volley, SuperLega UnipolSai: l’Energy Diatec Trentino batte Ravenna 3-0 e mantiene la vetta

domenica, 15 febbraio 2015

Trento - L’Energy T.I. Diatec Trentino mantiene saldo fra le mani lo scettro di capolista della SuperLega UnipolSai anche dopo la diciannovesima giornata di regular season. Di fronte agli oltre 3.400 spettatori del PalaTrento. Il successo odierno ottenuto fra le mura amiche contro la CMC Ravenna dell’applauditissimo ex Andrea Bari ha infatti consentito ai gialloblù di rispondere a distanza a Modena (vittoriosa per 3-1 nel derby emiliano con Piacenza) cKaziyski e Birarelli a muro su Renan 1 (FILEminimizer)onservando il punto di vantaggio in classifica che aveva alla vigilia.

IL SUCCESSO

L’affermazione per 3-0 sui romagnoli ha ribadito l’estrema produttiva al PalaTrento della squadra di Stoytchev, a segno per la tredicesima volta consecutiva in stagione di fronte al proprio pubblico, e la favorevole tradizione su Ravenna, sconfitta in appena tre set per l’ottava volta su otto incontri ufficiali complessivamente disputati. Per accaparrarsi l’intera posta in palio, a Birarelli e compagni è bastato aumentare il ritmo di gioco fra battuta (10 ace, 4 di Nemec e 3 di Lanza) e muro (11, tre a testa per Zygadlo e Birarelli) prima della metà di ogni parziale, costringendo ben presto Ravenna alle corde a causa di una ricezione davvero sofferente ed ad un attacco che, Cebulj a parte, non è mai riuscito ad impensierire il sistema difensivo dei padroni di casa. Lukasz Zygadlo ha potuto così dirigere con grande efficacia il gioco in cabina di regia, insistendo molto sullo stesso Lanza (best scorer con 18 punti ed mvp grazie allo stellare 78% a rete) e trovando buona affinità coi centrali. La serata in chiaroscuro di Kaziyski e Nemec in attacco è così passata facilmente inosservata.

LA CRONACA DELLA GARA 

Radostin Stoytchev propone l’ENERGY T.I. Diatec Trentino in formazione tipo: Zygadlo agisce in regia con Nemec opposto, Kaziyski e Lanza in posto 4, Birarelli e Solé al centro della rete, Colaci libero. Waldo Kantor, tecnico di Ravenna che per questioni di patentino figura a referto come secondo di Patriarca, risponde con Cavanna alzatore, Renan Buiatti Zanatta opposto, Cebulj e Zappoli laterali, Mengozzi e Ricci al centro, Bari libero. L’avvio di match è equilibratissimo (3-3, 6-6, 8-8) con le rispettive fasi di cambiopalla che si esaltano anche perché nessuna delle due squadre riesce a pungere col servizio. L’affollatissimo PalaTrento deve attendere quindi sino al 13-10 (doppia di Cavanna e ricostruite vincenti di Lanza e Nemec) per vedere i primi break point della gara che proiettano avanti i gialloblù. Sull’onda dell’entusiasmo i padroni di casa volano sino al +5 (16-11, muro di Kaziyski su Renan), costringendo la panchina di Ravenna a chiedere due time out discrezionali molto ravvicinati (l’ultimo sul 17-13). Con tre ace consecutivi Nemec firma un ulteriore strappo (da 18-14 a 21-14) lanciando di fatto i trentini verso la vittoria del primo set che arriva dopo un’altra battuta punto (stavolta di Kaziyski, 23-16) e uno slash comodo comodo di Lanza (25-16).

Nel secondo set l’ENERGY T.I. Diatec Trentino prova a scappare via sin dalle prime battute, sospinta dalla grande vena realizzativa di Nemec che offre il primo spunto sul 5-2, trasformato in 8-4 da un paio di errori romagnoli. Ravenna soffre tremendamente in ricezione e Trento ne approfitta per aumentare ulteriormente il ritmo (13-7, 15-8) senza che la seconda linea giallorossa riesca a migliorare il proprio rendimento. Sul 17-11 i gialloblù rallentano leggermente la presa concedendo il fianco ad una piccola reazione degli ospiti (17-13), subito contratta da un time out di Stoytchev e dal muro di Solé su Cebulj (18-14). La Trentino Volley dilaga poi nuovamente nel finale con Nemec (attacco e muro per il 22-16), chiudendo sul 25-20, dopo che gli ospiti avevano annullato tre set ball con il neoentrato Gabriele al servizio.

In avvio di terzo set sale definitivamente in cattedra Pippo Lanza: a suon di attacchi ed ace (2) il martello veneto permette ai gialloblù di andare prima sul 6-2 e poi sull’8-4. Ci pensa successivamente Zygadlo, con una regia priva di sbavature ma anche con un paio di muri, a mantenere intatto il margine sino al time out tecnico (12-8). In seguito Ravenna stacca la spina e Trento ne approfitta per chiudere in fretta il conto (14-8, 17-11) senza soffrire troppo. Lanza passa con qualsiasi pallone e conduce i suoi sul 25-17 (pipe di Mazzone) finale che gli vale anche il premio di mvp.

“A muro ci siamo espressi molto bene, forse anche facilitati dalla giornata poco felice di Ravenna, mentre in attacco invece obiettivamente potevamo fare di più ma l’importante era ovviamente vincere quindi va bene anche così – è stata l’analisi a fine gara dell’allenatore della ENERGY T.I. Diatec Trentino Radostin Stoytchev – . Nello specifico Lanza oggi ha giocato un’ottima gara dimostrando come il lavoro svolto in settimana abbia dato importantissimi frutti. A tal proposito spero che la prossima sia una settimana utile a crescere ancora perché le gare che ci attendono nel breve periodo saranno molto differenti da quella odierna e dobbiamo farci trovare pronti”.

IL TABELLINO

ENERGY T.I. Diatec Trentino-CMC Ravenna 3-0
(25-16, 25-20, 25-17)
ENERGY T.I. DIATEC TRENTINO: Birarelli 7, Zygadlo 4, Lanza 18, Solé 6, Nemec 12, Kaziyski 6, Colaci (L); Fedrizzi, Burgsthaler, Mazzone 1. N.e. Nelli, Thei e Giannelli. All. Radostin Stoytchev.
CMC: Koumentakis 1, Mengozzi 2, Cavanna 2, Cebulj 12, Ricci 5, Renan Buiatti 7, Bari (L); Goi (L), Gabriele, Mc Kibbin, Jeliazkov 1. N.e. Zappoli, Cester. All. Waldo Kantor.
ARBITRI: Santi di Città di Castello (Perugia) e Ilaria Vagni (Perugia).
DURATA SET: 23’, 26’, 22’; tot 1h e 11’.
NOTE: 3.420 spettatori per un incasso di 19.292 euro. ENERGY T.I. Diatec Trentino: 11 muri, 10 ace, 17 errori in battuta, 4 errore azione, 49% in attacco, 56% (38%) in ricezione. CMC: 2 muri, 2 ace, 9 errori in battuta, 8 errore azione, 40% in attacco, 44% (19%) in ricezione. Mvp Lanza.

Prossimo impegno fra una settimana esatta, sempre al PalaTrento: domenica 22 febbraio i gialloblù riceveranno la visita della Top Volley Latina nel match valevole per il diciannovesimo turno. L’importante appuntamento verrà preparato a partire da martedì mattina dopo un lunedì di riposo concesso dallo staff tecnico ai giocatori gialloblù.


© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136