QUESTO SITO WEB UTILIZZA COOKIES. NEL CONTINUARE A NAVIGARE SUL SITO STAI ACCETTANDO L'UTILIZZO DEI COOKIES.
TI INVITIAMO A LEGGERE LA COOKIES POLICY.
X
Ad

Ad
Ad

Ad
Ad

Ad

Vela, poco vento a Riva del Garda: una sola regata 420. I risultati

venerdì, 24 marzo 2017

Riva del Garda – Altra giornata complicata alla regata nazionale 420 che vede impegnati alla Fraglia Vela Riva 150 equipaggi fino a domenica (photo credit: Fotografica Dolomiti). vela photo credit- Fotografica DolomitiPurtroppo le previsioni meteo non sono state rispettate e la giornata si è mantenuta con il cielo molto chiuso, caratteristica, che non permette di far entrare il vento termico del primo pomeriggio. La flotta è riuscita a terminare una sola prova con il vento da nord del mattino, anche se con percorso ridotto per calo di vento. Dopo pranzo il Comitato di regata ha provato a riposizionare il campo di gara per il vento da sud, che sembrava arrivare, ma gli sforzi di tutto lo staff regate sono stati vani: il vero vento  non è arrivato e cosi ci si è dovuti accontentare della sola regata del mattino. Le speranze ormai sono tutte rivolte a sabato e domenica per uno sblocco del tempo e quindi del vento.

Internationale Test event (27 equipaggi): 
Primo l’equipaggio spagnolo “ESP 5” con Kike Lujan al timone, davanti ai tedeschi Kaiser-Störr (primi under 19) e agli svizzeri Geissbühler-Emi.

Regata Nazionale 420 (121 equipaggi)

Flotta divisa in due batterie e quindi momentanea parità per metà gruppo, essendoci al momento una sola regata: primo parziale per Tognoni-Zancan (CV Antignano) e Rio-Barison (FV Malcesine), terzi Giustizieri-Carciotti (SVOC) e Picotti-Campri (FV Peschiera), prime femmine e quinte Fedele-Martini (LNI Mandello) e Bergonzini-Zancan (FV Malcesine). Una classifica comunque che non vale ancora molto come riferimento, ma denota molti timonieri che provengono dall’Optimist e in particolare dalla squadra nazionale degli ultimi 2 anni.

Domani non si vuole lasciare intentato nulla e il Comitato di Regata ha deciso di provare a partire con il vento da nord della mattina, con partenza prevista alle 8:30, sperando che non sia una alzataccia inutile. Ma si sa, nei laghi il vento da nord che soffia la mattina presto, a volte salva le manifestazioni e quindi val la pena provare.


© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136