QUESTO SITO WEB UTILIZZA COOKIES. NEL CONTINUARE A NAVIGARE SUL SITO STAI ACCETTANDO L'UTILIZZO DEI COOKIES.
TI INVITIAMO A LEGGERE LA COOKIES POLICY.
X
Ad

Ad
Ad

Ad
Ad

Ad

Vela: Europeo Laser Classi Olimpiche sul Garda. Chiavarini e Kyanar ipotecano la vittoria

sabato, 19 luglio 2014

Torbole (Fr. Col.) – All’Europeo Laser classi olimpiche Under 21 Chiavarini e Kyanar ipotecano la vittoria. Due prove disputate per la classe Standard e tre nella classe Radial nella quinta giornata. Per entrambe le classi disputate quindi 10 prove. Lo scozzese Chiavarini scava un break importante su Hanson nello Standard, mentre nel Radial la turca Kaynar ha un vantaggio ormai incolmabile sulle inseguitrici.

Al Circolo Vela Torbole è andata in scena la quinta e penultima giornata del Campionato Europeo Laser Under 21 Classi olimpiche che sta animando le acque dell’Alto Lago di Garda. Una regata molto lunga ed impegnativa per i 167 atleti provenienti da tutta Europa (con l’inserimento di un manipolo di laseristi australiani ed uno delle Antille Olandesi) ma che, per merito di un’organizzazione impeccabile, sta ripagando tutti del grande impegno messo in acqua.

In gara le classi olimpiche Under 21 del Laser, ovvero lo Standard Maschile ed il Radial Femminile. Per entrambe, dopo cinque giorni di regata, sono state disputate 10 prove, esattamente come stabilito dal programma di regata. E per questo, oltre ai meriti organizzativi, va ringraziato il proverbiale vento del Garda, che ha sempre soffiato costante sul campo di regata.

La regata, dal punto di vista sportivo, comincia a aver un aspetto quasi definito. A meno di sorprese clamorose e francamente improbabili infatti la turca Pinar Kaynar si avvia a diventare la nuova campionessa europea di categoria. Vincendo due delle tre prove disputate ieri il vantaggio sulle due atlete appaiate al secondo posto, l’olandese Van der Vaart e l’israeliana Jacob, è ora di 40 punti. In corsa per il podio anche la norvegese Host. Tra le italiane, continua la regata di alti e bassi per Joyce Floridia, settima in classifica generale ma con poche possibilità di podio. Stesso discorso per Martha Faraguna, undicesima. Più attardate le altre atlete italiane: 25° Frascari, 27° Tempesti, 43° Liebman nelle prime 50.

Più combattuta la regata nella classe Standard anche se Chiavarini, nella quinta giornata, potrebbe aver chiuso i conti. Lo scozzese infatti, con un terzo ed un secondo posto nella quinta giornata, ha portato il proprio vantaggio sull’altro britannico Hanson a 13 punti, contro il solo punto che aveva al termine della quarta giornata. A fare la differenza la strepitosa costanza di Chiavarini, solo una volta fuori dai primi tre, mentre Hanson paga una quinta giornata complicata con un ottavo ed un decimo posto. Terzo posto per un altro britannico, Jack Wetherell, che insidia da vicino Hanson ma che deve guardarsi le spalle dal finlandese Tapper, anch’egli con concrete speranze di podio. In difficoltà gli italiani. Benamati, dopo la bella quarta giornata, incappa in due prove difficili ed è 25° in classifica generale, seguito da Marco Ponti, anch’egli in difficoltà nelle ultime due prove. Benini è 32° e Cislaghi 47°.

Oggi nell’ultima giornata del Campionato Europeo Laser Under 21 Classi Olimpiche le ultime due prove e l’assegnazione dei titoli europei.


© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136