QUESTO SITO WEB UTILIZZA COOKIES. NEL CONTINUARE A NAVIGARE SUL SITO STAI ACCETTANDO L'UTILIZZO DEI COOKIES.
TI INVITIAMO A LEGGERE LA COOKIES POLICY.
X
Ad
Ad


Ad
Ad

Vela: Dario Levi e Francesca Masotto regalano il Campionato d’Europa monotipo Melges 20 al Circolo di Torbole

lunedì, 7 settembre 2015

Trapani – Il Circolo Vela Torbole vince con Dario Levi e  Francesca Masotto il Campionato d’Europa del monotipo Melges 20.
L’affermazione è arrivata a Trapani nel week end: Fremito d’Arja di Dario Levi (Cv Torbole), tattico Niccolò Bianchi, ha dominato l’Audi Melges 20 European Championship, chiudendo così una stagione trionfale che lo ha portato anche al successo finale nelle Audi tron Sailing Series.

«Il nostro main focus era conquistare le Audi tron Sailing Series, che lo scorso anno ci eravamo lasciati sfuggire Torbole 1proprio all’ultimo: se a questo ci aggiungiamo la vittoria nel Campionato Europeo possiamo dirci davvero soddisfatti, – ha commentato Dario Levi dopo essere stato incoronato King of Salt e King of the Kings sul sito ufficiale del Circuito Internazionale Melges. – È un risultato che mi rende molto orgoglioso e che va in buona parte attribuito al mio equipaggio: io, in fondo, cerco di essere veloce, portando la barca verso la direzione che mi indicano a bordo. 

«La nostra stagione proseguirà ora con l’Audi Melges 20 World Championship di San Francisco: andiamo a confrontarci con equipaggi come quello di Samba Pa Ti, che avrà il vantaggio di navigare in casa su un campo di regata molto complicato.
«Voliamo oltre Oceano con la speranza di fare bene, anche se, almeno per ora, approcciamo questa trasferta più come un premio al termine di una stagione davvero entusiasmante.»

L’affermazione di Dario Levi si aggiunge così ai traguardi conquistati da amici e soci del Club di Torbole.
Tra loro sono da ricordare i coniugi Robert Scheidt e Gintare, la timoniera lituana che al Test Event di Rio ha vinto l’oro nella classe Laser Radial.
Tra i giovani una citazione meritano gli altri ragazzi trentino come Federica Catarozzi, che ha meritato il 5° posto assoluto nel Mondiale di Medemblik con la il Laser per i giovani, il 4.7, seconda nella classifica degli Under 16.
Il piazzamento al Mondiale è arrivato dopo il titolo Europeo in Polonia, prima assoluta, campionessa continentale a tutti gli effetti.
Una squadra che il presidente Gian Franco Tonelli ha fortemente voluto con nuovi coach, nuovi metodi, grazie anche all’aiuto di «guest star» come la – già citata – famiglia Scheidt e il guatemalteco Juan Maegli, altro torbolano per i suo allenamenti, vincitore dei Giochi Panamarenicani in Canada.
La giovanissima Gaia Bolzonella, emblema della squadra Optimist, sarà a sua volta a ottobre sarà ai Giochi Asiatici.


© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136