QUESTO SITO WEB UTILIZZA COOKIES. NEL CONTINUARE A NAVIGARE SUL SITO STAI ACCETTANDO L'UTILIZZO DEI COOKIES.
TI INVITIAMO A LEGGERE LA COOKIES POLICY.
X
Ad
Ad
Ad

Ad

ValdiNon Bike: domenica l’appuntamento a Cavareno, fino a venerdì le iscrizioni cumulative

lunedì, 28 aprile 2014

Cavareno - Ruote grasse puntate in direzione Val di Non. Domenica 4 maggio la parte alta della vallata trentina accoglie la sesta edizione della ValdiNon Bike e sarà anche il calcio d’inizio per il circuito “Trentino MTB presented by crankbrothers”. Sugli sterrati tra Cavareno, Fondo, Sarnonico e Romeno, infatti, si alzerà il sipario sulla serie 2014 che fino al mese di ottobre terrà i bikers impegnati in alcune tra le zone più quotate sul pianeta mountain bike in provincia di Trento. In tutto sette gare di diversa tipologia e livello, che intendono fare la felicità di tutti, dai pro del fuoristrada ai master, e per iscriversi al circuito in maniera cumulativa con, tra le altre cose, uno sconto di oltre il 20% sul totale, c’è tempo fino a venerdì 2 maggio alle 18.mtb

Anche per quanto riguarda la ValdiNon Bike 2014 le registrazioni proseguono fino a venerdì con la tariffa di 28 Euro, comprensiva di un pacco gara fatto di prodotti trentini, integratori, gadget e il biglietto per la lotteria di fine gara. Il tracciato per la prova di domenica, disegnato dell’esperto staff di ValdiNon SportGestion e Società Podistica Novella, è confermato di 43 km complessivi e un dislivello totale leggermente superiore ai 1200 metri che dopo le salite iniziali verso il Passo della Mendola corre tra saliscendi, falsipiani e discese veloci, dove divertimento e adrenalina saranno un must. Per ottenere le ultime info di gara e sul circuito “Trentino MTB presented by crankbrothers” i siti di riferimento sono: www.valdinonbike.com ewww.trentinomtb.com

La ValdiNon Bike 2014 chiude una settimana che per alcuni può contenere un bel ponte, includendo la festività del 1° maggio. Ecco allora che la Val di Non si prepara ad essere visitata da molteplici angolazioni, a cominciare da quella naturalistico-escursionistica poiché proprio nella zona di Cavareno e del Passo della Mendola ci si può immergere nella natura incontaminata, ma anche ammirare la splendida Villa Imperiale e l’Hotel Mendola al valico, entrambi di epoca asburgica. Per chi ama il trekking o il nordic walking, gli itinerari dove…mettere i piedi non mancano anche tra i pascoli e le malghe del Gruppo delle Maddalene, e se la brama di avventura prende il sopravvento ecco i magici canyon sotterranei di roccia, con gole e cascate d’acqua dove addentrarsi con caschetto e tanta voglia di divertirsi. Esistono percorsi con guida come il Parco Fluviale Novella o il Canyon Rio Sass, ma sono possibili anche escursioni libere dove comunque occorre stare un po’ all’occhio dove si mettono piedi e mani.

Dal punto di vista culturale, la Val di Non è terra di residenze nobiliari e castelli – come d’altra parte tante altre zone del Trentino – ma anche di eremi e santuari in cui la bellezza naturale si coniuga alla meditazione e al culto. Il Santuario di San Romedio presso Sanzeno è una perla assoluta incastonata nella roccia viva e lo si può raggiungere dal Museo Retico a nord del paese, seguendo il panoramico tragitto a piedi.

Castel Thun sorge poco lontano dall’abitato di Vigo di Ton ed è considerato uno dei maggiori complessi museali dell’arco alpino con le sue 150 sfarzose ed eleganti stanze interne. Il Museo degli Usi e Costumi d’Anaunia a Ronzone, non lontano da Fondo, offre uno spaccato di vita contadina di un tempo in queste zone, con interessanti ricostruzioni storiche specialmente di ambienti domestici. A Fondo si può senz’altro fare una piacevole passeggiata nell’area verde del Lago Smeraldo – toccato anche dalla gara – ma sul colle posto a nord-ovest del borgo c’è anche la chiesetta dedicata a Santa Lucia, risalente al Medioevo e raggiungibile grazie ad un comodo tragitto a piedi. Nel paese di Fondo, infine, si possono anche ammirare nove affreschi sacri dedicati a S.Giacomo di Compostela.


© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136