QUESTO SITO WEB UTILIZZA COOKIES. NEL CONTINUARE A NAVIGARE SUL SITO STAI ACCETTANDO L'UTILIZZO DEI COOKIES.
TI INVITIAMO A LEGGERE LA COOKIES POLICY.
X
Ad
Ad
Ad

Ad

Valanghe: a Solda corso di aggiornamento della commissione

martedì, 12 aprile 2016

Solda – Un corso per la commissione valanghe. Le basi giuridiche e i test pratici di valutazione del manto nevoso sono stati al centro dei due giorni di corso dei membri delle Commissioni valanghe a Solda. L’aggiornamento è stato promosso dall’Agenzia della protezione civile, la gestione del rischio valanghe è stato illustrato da guida alpine e tecnici dell’Ufficio idrografico.valanghe

A Solda il corso di aggiornamento per i membri delle Commissioni valanghe
Il lavoro delle Commissioni valanghe è strategico nell’ambito della gestione del rischio, ha sottolineato il coordinatore del corso Rudi Nadalet. Nel suo intervento ha illustrato i compiti che la legge attribuisce alle Commissioni e gli strumenti a disposizione dei circa 400 membri delle Commissioni in Alto Adige: i prodotti del Servizio meteo provinciale, i servizi web, la piattaforma per commissioni valanghe LWDKIP e lo strumento di valutazione. Si è inoltre discusso di pericolo, vulnerabilitá e gestione integrale del rischio. La guida alpina Maurizio Lutzenberger ha approfondito con esempi pratici gli aspetti relativi alla neve e alle valanghe, mentre Olaf Reinstadler e Hubert Eisendle hanno riferito sugli standard di sicurezza nel lavoro delle commissioni valanghe. I partecipanti hanno quindi testato l’attrezzatura per l’autosoccorso in una zona innevata.

Lukas Rastner del Servizio meteo provinciale ha spiegato elaborazione e contenuti del Bollettino meteo e del Bollettino valanghe e i tratti distintivi di un profilo stratigrafico. Günther Geier ha invece gestito l’esercitazione pratica che prevedeva il sopralluogo sul campo di neve automatico Madriccio. Reinhard Pinggera e Heinrich Gander della stazione forestale di Prato Stelvio hanno mostrato l’esecuzione del profilo stratigrafico. In piccoli gruppi i partecipanti al corso hanno quindi effettuato test di stabilità del manto nevoso e a fine manifestazione la direttrice dell’Ufficio idrografico provinciale Michela Munari e il responsabile del corso Nadalet hanno presentato la valutazione dei dati rilevati.


© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136