QUESTO SITO WEB UTILIZZA COOKIES. NEL CONTINUARE A NAVIGARE SUL SITO STAI ACCETTANDO L'UTILIZZO DEI COOKIES.
TI INVITIAMO A LEGGERE LA COOKIES POLICY.
X
Ad
Ad
Ad

Ad

Universiade, medaglia di bronzo per gli azzurri nell’artistico di coppia

venerdì, 13 dicembre 2013

Trento - Gli italiani Nicole Della Monica e Matteo Guarise (©GiacomelloFoto) hanno conquistato questa sera al Palaghiaccio di Trento la medaglia di bronzo al termine del programma della prova a coppie del pattinaggio di figura nella XXVI Winter Universiade Trentino 2013. La coppia italiana ha confermato anche dopo il Free Program il terzo posto guadagnato ieri nello Short Program, chiudendo con 160.95 punti alle spalle dei russi Ksenia Stolbova e Fedor Klimov, vincitrici con 198.87 davanti ai connazionali Evgeniia Tarasova e Vladimir Morozov (176.92). Per l’Italia è la terza medaglia dopo l’oro ed il bronzo di Davide Cazzaniga e Guglielmo Bosca nella discesa libera di sci alpino della stessa giornata.

IL COMMENTO
Nicole Della Monica e Matteo Guarise, medaglia di bronzo, commentano il risultato: ”Non ci aspettavamo il podio DELLA MONICA NICOLE - GUARISE MATTEO (11)perché la competizione per il terzo posto era molto serrata e bastava poco per restare senza medaglia. Le due coppie russe sono eccellenti, da parte nostra siamo riusciti a migliorare il nostro primato personale e farlo in un contesto così eccitante è stato davvero fantastico. Ci è dispiaciuto non aver potuto partecipare alla cerimonia di inaugurazione, ma faremo di tutto per esserci alla chiusura. Ora ci concentriamo sui campionati italiani e successivamente su Europei e Olimpiadi di Sochi”.

Ksenia Stolbova e Fedor Klimov, medaglia d’oro, hanno dichiarato: ”Siamo orgogliosi di aver preso parte alle Universiadi, è la nostra prima partecipazione è andata bene ma siamo delusi per il finale della nostra performance, una caduta che ha rovinato un programma di buon livello”.

DANZA: CARRON/JONES AL COMANDO DOPO LO SHORT PROGRAM
Lo short program della danza su ghiaccio della XXVI Winter Universiade Trentino 2013, ha visto prevalere al termine di una prova ricca di colpi di scena la coppia francese Pernelle Carron e Lloyd Jones con 60.35 punti, davanti a Victoria Sinitsina e Ruslan Zhiganshin (Rus), secondi con uno score di 57.05 e a Julia Zlobina e Alexei Sitnikov (Azb), terzi con 56.80. Discreta la prova degli azzurri Federica Bernardi e Chris Mior, ottavi con un parziale di 46.92, mentre decisamente sottotono la gara di Lorenza Alessandrini e Simone Vaturi, molto attesi alla vigilia, ma al momento solo noni con 45.99. Domani, sabato 14 dicembre, a partire dalle 19.15 è in programma il Free Program che assegnerà le medaglie.
Carron/Jones (FRA) 1° posto:  “Noi siamo felicissimi perché abbiamo pattinato di gran lunga la migliore short dance della stagione. Il pubblico era fantastico e in pista si respirava una grande atmosfera. Il ghiaccio era veramente ideale, veloce. Ci siamo sentiti veramente a casa qui a Trento anche perché da quest’anno viviamo a Milano per allenarci con Barbara Fusar Poli, la grande ex-campionessa del mondo italiana” ha affermato una euforica Pernelle Carron. “Per noi venire in Italia è stata una mossa vincente, perché qui abbiamo una grande allenatrice e le condizioni migliori per allenarci e soprattutto per migliorare” ha precisato Lloyd Jones.
Sinitsina/Zhiganshin (RUS), 2° posto: “Siamo complessivamente soddisfatti della nostra prova, anche se abbiamo commesso un piccolo errore in un passaggio del Finnstep. Per noi le Universiadi sono importanti, ma sono anche una tappa in vista dei prossimi campionati nazionali di Sochi, dove si deciderà la squadra olimpica russa. Comunque adesso vogliamo pensare a una cosa per volta e dunque siamo concentrati a far bene domani nel programma libero” ha affermato Ruslan Zhiganshin. “La cosa importante per noi, domani, è pattinare in modo pulito, poiché vogliamo una medaglia; dobbiamo pensare a non commettere errori e questo ci porterà sicuramente lontano” ha confermato Victoria Sinitsina.
Zlobina/Sitnikov (AZE), 3° posto : “Pensavamo francamente di avere un punteggio più alto di quello che abbiamo ricevuto, ma i giudici fanno il loro lavoro e noi il nostro. Dunque dobbiamo domani fare al meglio il nostro lavoro, per cercare di rimontare il terreno perduto rispetto alla testa della classifica”. “Da alcuni mesi siamo tornati ad allenarci in Europa, a Mosca in particolare, dopo sei mesi trascorsi in America e siamo soddisfatti di questa scelta, anche in vista delle prossime competizioni. Domani comunque daremo il tutto per tutto, visto che il distacco dai primi non è enorme” ha invece dichiarato la Zlobina.


© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136