QUESTO SITO WEB UTILIZZA COOKIES. NEL CONTINUARE A NAVIGARE SUL SITO STAI ACCETTANDO L'UTILIZZO DEI COOKIES.
TI INVITIAMO A LEGGERE LA COOKIES POLICY.
X
Ad
Ad
Ad

Ad

Universiade, in visita in Trentino le delegazioni degli Stati partecipanti

giovedì, 26 settembre 2013

Trento – Gran Bretagna, Francia, Olanda, Svezia, Norvegia e tante altre nazioni d’Europa; Cina, Canada, Stati Uniti, Giappone, Russia, Corea, India e due comitati delle future Universiadi Invernali (Granada 2015 e Almaty 2017): sono solo alcuni degli Stati di provenienza delle circa 30 delegazioni, arrivate in Trentino in questi giorni per conoscere il territorio che ospiterà le squadre partecipanti all’Universiade invernale del prossimo dicembre. Questa mattina il Comitato Organizzatore ha presentato la manifestazione in un affollato incontro svoltosi a Trento, dove i capi delegazione hanno potuto rendersi conto dell’organizzazione complessiva e dell’ospitalità, dall’arrivo sul territorio alle zone di allenamento e gara.universiade

Dopo i saluti introduttivi del presidente del comitato organizzatore Sergio Anesi e di Kairis Ulp, responsabile del comitato di supervisione della Federazione Internazionale Sport Universitario, le delegazioni delle squadre hanno avuto dal segretario generale del comitato Filippo Bazzanella e da Ubaldo Prucker, responsabile dell’area sport, un quadro generale della manifestazione e hanno appreso come si svolgeranno le giornate di gara secondo le diverse discipline, suddivise in sport sulla neve e su ghiaccio.

La mattinata è poi proseguita con la presentazione dei servizi sulle località di gara (fatta da Stefano Ravelli): dai trasporti agli alloggi, dai servizi medici alla possibilità di comunicare in banda larga da tutte le località – e dell’aspetto formativo dell’Universiade, con l’annuncio della conferenza internazionale di Rovereto e dei progetti scientifici legati alla manifestazione illustrati da Paolo Bouquet, responsabile dell’educational programme. La serata proseguirà con la visita delle strutture di Trento, in particolare di Sambapolis, che sarà il centro operativo di tutto l’evento e con un sopralluogo a Monte Bondone. Venerdì le delegazioni si recheranno al MUSE, per visitare il nuovo museo delle Scienze e partecipare alla notte dei ricercatori, dopo i sopralluoghi effettuati in tutte le altre località sedi di gara.

Oltre a Trento, infatti, che ospiterà il pattinaggio artistico e lo short track e il Monte Bondone, con lo snowboard e il freestyle, le competizioni avranno luogo a Pergine (hockey femminile), Baselga di Pinè (pattinaggio velocità e curling), Val di Fiemme (sci nordico, biathlon e hockey maschile) e Val di Fassa (sci alpino e hockey maschile). Oltre a queste località ne sono previste altre in tutto il territorio, dove gli atleti potranno svolgere i loro allenamenti.


© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136