Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di "terze parti" per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookies. Se vuoi saperne di più o negare il consenso clicca qui.
X
Ad

Ad
Ad
Ad


Un grande spettacolo per il 50esimo della Coppa del mondo di sci alpino in Val Gardena

mercoledì, 20 dicembre 2017

Val Gardena – Un grande spettacolo per una storia mitica e leggendaria. I festeggiamenti per i 50 anni della FIS Alpine Ski World Cup in Val Gardena hanno ripercorso le pagine del diario di una delle gare di sci alpino tra le più classiche di sempre regalando fortissime emozioni.

sas3Progettata e coordinata da Nitida Immagine srl, agenzia di comunicazione di Cles che è stata scelta dal locale Comitato organizzatore per la sua consolidata esperienza nell’organizzazione di manifestazioni ed eventi, la festa di giubileo si è svolta nella sera di venerdì 15 dicembre nel parterre della gloriosa Saslong a poche ore dal termine della gara di SuperG che ha visto salire sul gradino più alto del podio l’austriaco Josef Ferstl al suo primo successo in Coppa del Mondo.

sas2Per una settimana, lo staff eventi dell’agenzia di comunicazione di Cles, coordinato da Sandro de Manincor, regista di levatura internazionale, ha lavorato fianco a fianco ai grandissimi professionisti della produzione televisiva mondiale di Infront Sports & Media AG per regalare a tutti gli appassionati di sci alpino momenti davvero suggestivi e indimenticabili. Ottimo infatti è stato il gradimento registrato da parte degli oltre mille spettatori presenti in loco e dal pubblico che ha potuto seguire l’evento TV su Rai Sport HD.

sasDurante la serata, le immagini, i filmati e la testimonianza degli straordinari protagonisti dello sci mondiale, intervallati da giochi di luce, danze e acrobazie, hanno raccontato la storia e il futuro della Saslong in uno spettacolo senza tempo che, tra tradizione e modernità, ha ricreato la magia del circo bianco quale ideale filo conduttore capace di raccontare i 50 anni di passioni in Val Gardena sotto il segno della Coppa del Mondo. Tra le stelle più brillanti che sono salite sul palco allestito in zona arrivo, ci sono il Kaiser Franz Klammer, quattro volte vincitore in Val Gardena al pari di Kristian Ghedina, Pirmin Zurbriggen, Uli Spiess, il primo a saltare le famigerate Gobbe del Cammello, Bernhard Russi, atleta svizzero vincitore della medaglia d’oro iridata di Val Gardena nel 1970 e oggi dirigente FIS e progettista di piste da sci, Herbert Plank, il primo italiano a vincere una discesa sulla Saslong, e infine Gustav Thöni, protagonista del parallelo al cardiopalma del 1975. Le stars dello sci hanno spiegato così cosa è stata per loro questa pista.

A chiudere la festa sono stati dei coloratissimi e spettacolari fuochi d’artificio che hanno dato l’appuntamento con la Coppa del Mondo della Val Gardena all’anno prossimo.


© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136