QUESTO SITO WEB UTILIZZA COOKIES. NEL CONTINUARE A NAVIGARE SUL SITO STAI ACCETTANDO L'UTILIZZO DEI COOKIES.
TI INVITIAMO A LEGGERE LA COOKIES POLICY.
X
Ad
Ad
Ad

Ad

Trento: le mille sfaccettature di “Biblioé, 150 luoghi comuni” a Palazzo delle Albere

domenica, 24 aprile 2016

Trento – Fino a domani a Palazzo delle Albere la grande festa delle biblioteche, le mille sfaccettature di “Biblioè, 150 luoghi comuni”. La gente sempre più incuriosita e numerosa affolla le sale di Palazzo delle Albere dove laboratori per grandi e piccini – proposti da biblioteche e musei (fra gli altri la Biblioteca Pia Laviosa Zambotti e il MART ) – , presentazioni, incontri, workshop coinvolgono attivamente bambini, donne e uomini di ogni età. Lo spazio dedicato ai fumetti, con l’Associazione Andromeda che, ancora una volta, coinvolge con successo ragazzi e ragazzi, piccoli e adulti è stipato.biblioè trento 1

L’ emeroteca, dopo gli incontri nei giorni scorsi con i direttori di Corriere del Trentino, Enrico Franco, e de l’Adige, Pierangelo Giovanetti, e con direttori o rappresentanti di altre testate locali, si è riempita oggi di persone per ascoltare e confrontarsi con il direttore del Domenicale del Sole 24Ore, Armando Massarenti.

Mentre cresce l’attesa per l’intervento di Giovanni Maria Flick, giurista, già Ministro di Grazia e Giustizia e presidente della Corte Costituzionale – domani alle 17 – , Palazzo delle Albere si veste e riempie di tante voci, tante curiosità, tanta voglia di lettura, narrazione e crescita culturale, in generale. Un fermento che si connette perfettamente con l’altro tipo di curiosità, quella più strettamente scientifica e interattiva proposta, tra le altre opportunità, dal MUSE. “Biblioè”, 150 luoghi comuni ha proposto, anche oggi, tante opportunità di approfondimento: per esempio con il laboratorio di origami proposto dalla Fondazione Mach e dalla Fondazione FBK, con il libro di Paolo Morando ” ’80 l’inizio della barbarie”, Laterza Editore, con Maurizio Scudiero in dialogo con Mario Cossali a proposito di “Arte trentina del XX secolo”, UCT edizioni, con la presentazione del progetto UnderTrenta o quello di DNA Trentino (Dai Nostri Avi) entrambi curati dal sistema bibliotecario trentino (SBT) e, ancora, Alberto Folgheraiter in dialogo con Massimo Libardi su “Un popolo due patrie”, Curcu e Genovese editore.

A biblioè si può suonare un pianoforte digitale che permette di suonare senza disturbare e c’è anche la Miniroom, piccolo spazio con telecamera per raccogliere opinioni e idee. Con, fra gli altri, Alessandro Tamburini “L’uomo al muro. Fenoglio e la guerra nei ventotrè giorni della città di Alba”, Italic Pequod, ore 11.30, e l’intervento di Giovanni Maria Flick “La cultura: una premessa di pari dignità e di libertà”, ore 17.00 anche domani, biblioè, si presenta con un calendario ricco di appuntamenti e occasioni: il programma su www.cultura.trentino.it/Biblio


© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136