QUESTO SITO WEB UTILIZZA COOKIES. NEL CONTINUARE A NAVIGARE SUL SITO STAI ACCETTANDO L'UTILIZZO DEI COOKIES.
TI INVITIAMO A LEGGERE LA COOKIES POLICY.
X
Ad
Ad
Ad

Ad

Trento: Cattolici e Protestanti a confronto a 500 anni dalla Riforma di Martin Lutero

martedì, 15 novembre 2016

Trento – La città di Trento diventa il centro del dialogo tra Chiesa cattolica e Chiese protestanti, nel V centenario della Riforma di Martin Lutero. Da domani a venerdì 18 novembre si svolgerà infatti nella città del Concilio, presso il Collegio Arcivescovile di via Endrici, il convegno “Cattolici e protestanti a 500 anni dalla Riforma; uno sguardo comune sull’oggi e sul domani”.

monsignor-lisi

Il convegno è organizzato dall’Ufficio Nazionale per l’ecumenismo e il dialogo interreligioso della CEI (guidato dal trentino don Cristiano Bettega) e dai rappresentanti della Federazione delle Chiese Evangeliche in Italia.

Il programma, con tutte le principali riflessioni a due voci (cattolica e protestante) a cominciare dall’introduzione biblica affidata alla pastora Anna Maffei e alla teologa Marinella Perroni.

Il pomeriggio di domani sarà poi dedicato ad approfondire la conoscenza delle varie realtà nate dalla Riforma.

Giovedì 17 – al mattino – sono previste due relazioni teologiche, entrambe a due voci: il decano della Facoltà Valdese, Fulvio Ferrario, e l’arcivescovo Bruno Forte approfondiranno i nodi teologici del dialogo ecumenico; il professor Daniele Garrone e il vescovo Ambrogio Spreafico rifletteranno sulla riconciliazione delle memorie e sul dialogo ebraico-cristiano.

Nel pomeriggio l’attenzione si sposterà sui percorsi del dialogo tra cattolici e protestanti (il pastore Eugenio Bernardini e don Angelo Maffei) e sulle esperienze concrete dell’ecumenismo della carità (don Marco Gnavi e la pastora Maria Bonafede) come i recenti corridoi umanitari.

Di rilievo le due serate-evento: stasera sarà proposto nella basilica di Santa Maria Maggiore un viaggio musicale per evidenziare i legami artistici tra le tradizioni cattolica e protestante, nonostante le divergenze teologiche.

Giovedì 17 una celebrazione ecumenica nella cattedrale di San Vigilio, nella quale furono promulgati i Decreti del Concilio tridentino. Entrambi gli appuntamenti serali alle ore 20.45.

Le conclusioni del venerdì mattina guardano alle prospettive del cammino ecumenico con Paolo Naso e Alberto Melloni e, a seguire, Luca M. Negro, presidente della Federazione delle Chiese Evangeliche in Italia e don Cristiano Bettega.

L’A.


© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136