QUESTO SITO WEB UTILIZZA COOKIES. NEL CONTINUARE A NAVIGARE SUL SITO STAI ACCETTANDO L'UTILIZZO DEI COOKIES.
TI INVITIAMO A LEGGERE LA COOKIES POLICY.
X
Ad
Ad
Ad

Ad

Trentino, 56° Ski Meeting Interbancario Europeo: vince UniCredit, nel fondo trionfo norvegese

martedì, 2 febbraio 2016

Paganella – Le nevi della Paganella hanno superato a pieni voti l’impegnativo esame organizzativo del 56° Ski Meeting Interbancario Europeo, ospitando per una settimana oltre 1000 atleti in rappresentanza di 13 Nazioni e 133 Istituti di Credito, che si sono sfidati nelle varie categorie nelle gare di slalom gigante e sci di fondo. Un evento organizzato da Paganella Ski in collaborazione con il comitato Ski Meeting Interbancario Europeo e con la partnership di Trentino Marketing.ski meeting

Nella graduatoria finale, che metteva in palio il Trofeo Franco Ceccato (l’ideatore di questa kermesse), ha trionfato l’Uni Credit con 1884 punti, precedendo il Gruppo Intesa San Paolo e il team norvegese della DNB Bank Asa, squadra che ha dominato come era nelle previsioni le competizioni di sci di fondo, con alcuni atleti che domenica hanno pure deciso di prendere parte alla vicina Marcialonga.

«È stata una settimana intensa ma gratificante – precisa il presidente del Consorzio Skipass Paganella Dolomiti Gianmaria Toscana – soprattutto per i tanti complimenti ricevuti dai partecipanti per le ottime condizioni delle piste e la qualità della neve. E, visto che giunti da atleti provenienti da altre regioni alpine, ciò ci gratifica molto. Come Paganella siamo particolarmente sensibili nei confronti di questo evento, che ha una storicità importante e che ha portato nel nostro ambito oltre 1200 persone fra atleti e accompagnatori».

Le gare di slalom gigante si sono disputate nelle varie giornate, con sfide di categoria in base all’età dei partecipanti sui tracciati Selletta e Traliccio, mentre per quanto riguarda le sfide di sci di fondo quella a tecnica classica si è disputata al Lago di Andalo, mentre la staffetta e la competizione a skating al Centro del fondo di Lago di Tesero. Teatri di gara apprezzati dai partecipanti provenienti da Austria, Estonia, Finlandia, Francia, Germania, Italia, Lettonia, Liechtenstein, Lussemburgo, Norvegia, Slovenia, Svizzera, Svezia, che hanno anzitutto gradito le bellezze del paesaggio immerso nelle Dolomiti di Brenta.

Tornando alle classifiche di disciplina Unicredit si conferma la squadra più forte come negli ultimi anni nello sci alpino, trionfando nella speciale graduatoria con 1355 punti, precedendo il Gruppo Intesa San Paolo con 1324 punti e la Südtiroler Sparkasse con 1229 punti, quindi Credit Suisse con 1111 e i francesi del Groupe BPCE Sports con 912.

Dominio scandinavo, come era preventivabile, invece nella graduatoria dello sci di fondo. A trionfare è stata la norvegese DNB Bank Asa con 812 punti, seguita dalla svedese Nordea con 706 punti e dal finlandese Op Financial Group con 647 punti, quindi i francesi di Groupe Bpce Sports con 590 e gli estoni di Swedbank con 571.

Apprezzate come sempre l’ospitalità cordiale e familiare della comunità di Andalo e i sapori made in italy, nonché i numerosi momenti di intrattenimento proposti ogni sera. Nei giorni di gara prezioso il supporto logistico e di assistenza sui campi di gara fornito dal 2° Reggimento Genio Guastatori Alpini, appartenente alla Brigata Alpina Julia.


© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136