QUESTO SITO WEB UTILIZZA COOKIES. NEL CONTINUARE A NAVIGARE SUL SITO STAI ACCETTANDO L'UTILIZZO DEI COOKIES.
TI INVITIAMO A LEGGERE LA COOKIES POLICY.
X
Ad
Ad
Ad

Ad

Tour de Ski: serata di gala al Palafiemme di Cavalese. Celebrati i 10 anni, premiati Angerer e Kuitunen

domenica, 10 gennaio 2016

Cavalese – Serata di Gala al Palafiemme di Cavalese (Trento), dove sono stati celebrati i dieci anni di gloria del Tour de ski e premiati i vincitori del 1° Tour, Tobias Angerer e Virpi Kuitunen.  Presenti personalità illustri italiane e straniere e della FIS. Sono saliti sul palco Bruno Felicetti (nella foto sotto con Sarah Lewis), Pietro De Godenz, Sarah Lewis, Gabriella Paruzzi e tanti altri atleti.

Felicetti_Lewis - Tour de ski 1

Serata in grande stile ieri al Palafiemme di Cavalese  Il presidente del Comitato Nordic Ski Fiemme, Bruno Felicetti, ha aperto la serata ringraziando i presenti, prima di invitare sul palco il segretario generale FIS, Sarah Lewis, che ha fatto un bilancio dei primi dieci anni di Tour de Ski: “Merito agli atleti che hanno creduto fosse qualcosa di speciale. La Final Climb è una delle maggiori attrazioni finali non solo dello sci di fondo, ma di tutti gli sport internazionali”.

La parola è passata al consigliere federale FISI Gabriella Paruzzi, oggi nuovamente sugli sci stretti all’evento promozionale “Rampa con i Campioni”: “Ho smesso un anno prima della prima edizione del Tour, mi dicono sia stata “fortunata”! Un saluto dalla FISI Nazionale che ho l’onore di rappresentare, venite tutti ad applaudire i concorrenti sul Cermis”.

Assieme all’ex campionessa azzurra sono saliti sul palco anche l’Assessore alla cultura, cooperazione, sport e protezione civile della Provincia di Trento, Tiziano Mellarini: “10 anni di successi, il comitato organizzatore ha dimostrato professionalità ed impegno straordinari. Colgo l’occasione per ringraziare tutti i volontari della Val di Fiemme. Una disciplina in grado di regalare emozioni, lo sci di fondo è capace di trasmettere valori importanti”. Mellarini ha citato anche l’impegno di Mauro Gilmozzi, assessore provinciale alle infrastrutture e all’ambiente, il Consigliere provinciale Chiara Avanzo, il Presidente della Provincia di Trento Ugo Rossi e l’Assessore al turismo Michele Dallapiccola. Presente anche il presidente del comitato sportivo dei gruppi militari mondiali, il generale Gianni Gola.

Il ‘padre fondatore’ Jürg Capol ha raccontato numerosi aneddoti, tra i quali l’invenzione propria e di Vegard Ulvang in una sauna di Oslo dieci anni fa, prima di dar merito all’impegno profuso dalla Val di Fiemme: “Un grazie alle persone della Val di Fiemme, che sono state così ‘matte’ da pensare che una cosa del genere (la Final Climb ndr) potesse essere realizzata. Basta un’idea pensata bene per realizzare grandi cose”. I vincitori della prima edizione del Tour de Ski, Tobias Angerer: “Buon compleanno Tour de Ski!” e Virpi Kuitunen: “Dovevo vincere il primo Tour perché la sauna è finlandese!”, hanno simpaticamente espresso la loro opinione.

Dopodiché sono sfilati gli organizzatori delle varie tappe di questa decima edizione, prima che si presentasse il Consigliere provinciale, Pietro De Godenz, past-president del comitato, figura fondamentale che ha contribuito a portare il Tour de Ski in Val di Fiemme. E ancora il segretario generale del comitato Nordic Ski Fiemme, Cristina Bellante, ed il presidente della Marcialonga, Angelo Corradini.

Al termine della serata il presidente Bruno Felicetti ha tenuto in particolar modo a ringraziare Sandra Spitz e Marica Defrancesco, e tutte le persone che non erano presenti ma che si sono adoperate a rendere grande la Val di Fiemme.


© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136