QUESTO SITO WEB UTILIZZA COOKIES. NEL CONTINUARE A NAVIGARE SUL SITO STAI ACCETTANDO L'UTILIZZO DEI COOKIES.
TI INVITIAMO A LEGGERE LA COOKIES POLICY.
X
Ad
Ad


Ad
Ad

Intesa tra Campione d’Italia e la provincia cinese dello Shanxi e grande spettacolo pirotecnico

domenica, 27 luglio 2014

Campione d’Italia – Un patto tra l’enclave italiana e la Cina. La sottoscrizione dell’accordo di amicizia e cooperazione tra Campione d’Italia e la provincia cinese dello Shanxi ha avuto il crisma dell’ufficialità nella sala consiliare del Comune, con lo scambio di voti tra il sindaco Marita Piccaluga e il capo della delegazione cinese Zhang Huayu (nella foto sotto).

Campione e Cina

Hanno ribadito la reciproca fiducia nelle possibilità di una collaborazione che, specie sul versante della cultura e del turismo, si preannuncia fertile. Se Campione d’Italia, oltre al casinò municipale che alla clientela cinese riserva un trattamento di particolare riguardo, vanta l’illustre tradizione dell’altissimo artigianato dei Maestri campionesi, oltre alla propria felice collocazione geografica tra lago e montagna, lo Shanxi si è presentato come “culla della cultura cinese”, un vastissimo giacimento archeologico di cui è universalmente conosciuto, per esempio, l’impressionante “esercito di terracotta”. Un’intesa, dunque, quella firmata ieri, che mette in relazione potenzialità turistico-culturali eccezionali e che con il soggiorno della delegazione cinese prima a Campione d’Italia, poi sul Lario – dove il Comune di Cernobbio è partecipe dell’iniziativa – schiude ulteriori possibilità di scambio: non per caso tra gli ospiti cinesi figurano operatori di primarie agenzie di viaggio, oltre ai rappresentanti ufficiali del Governo dello Shanxi cui è corrisposta la ratifica dell’accordo con la firma apposta per conto della Provincia di Como dal commissario dell’ente.   

LO SPETTACOLO PIROTECNICO

Ifuochi artificiali di Campione d’Italia tra grande spettacolo di luci e musica. Lo spettacolo è stato all’altezza delle attese: i “fuochi di Campione” di ieri sera hanno brillato nel cielo sul Ceresio, appena corrusco, a ben vedere funzionale ad un progetto pirotecnico – onore all’azienda Morsiani che ne è stata artefice – fondato sulla nascita della luce: “Cosmogonia-Luce dell’oscurità”. Gli applausi hanno coronato gli effetti luce-suono – come consuetudine, i “fuochi” sono stati modulati da una colonna musicale – a pieno compimento di una serata che ha offerto a tutti anche il concerto di Antonella Ruggiero, in quella stessa piazza che ha fatto da proscenio allo spettacolo pirotecnico all’ombra della grande quinta del Casinò, garante infine dell’intrattenimento dei giochi, oltre che di un’apprezzata cena di gala, a compimento di una serata che, insieme al Comune e all’AFuochi d'artificio campione 1zienda turistica locale, ha sortito l’effetto meraviglioso che si proponeva.


© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136