QUESTO SITO WEB UTILIZZA COOKIES. NEL CONTINUARE A NAVIGARE SUL SITO STAI ACCETTANDO L'UTILIZZO DEI COOKIES.
TI INVITIAMO A LEGGERE LA COOKIES POLICY.
X
Ad
Ad
Ad

Ad

Sopralluogo della federazione internazionale, Universiade trentina: tutto ok

venerdì, 9 agosto 2013

Trento-A 125 giorni dall’inaugurazione, l’Universiade Trentino 2013 viaggia con il vento in poppa verso la data dell’11 dicembre, che segnerà l’avvio delle competizioni nei 13 impianti sede di gara a Trento e sul Monte Bondone, nelle valli di Fassa e Fiemme, a Baselga di Pinè e a Pergine. Il Comitato Organizzatore, presieduto da Sergio Anesi, con il segretario Filippo Bazzanella, ha ricevuto i complimenti da Milan Augustin, direttore tecnico della Federazione Internazionale Sport Universitario (FISU) e dal suo assistente, il coreano Jiho Kim, al termine di un sopralluogo durato quattro giorni e finalizzato ad analizzare lo stato dei lavori nei vari settori dell’organizzazione. “Very well” è stato il suo commento, dopo l’intensa serie di contatti avuti in particolar modo con l’area sport presidiata dal veterano Ubaldo Prucker e dall’assistente Michela Filippi.universiade235x370

“In questi mesi avete svolto un lavoro incredibile, encomiabile, per certi aspetti inimmaginabile”, ha detto Augustin, “in linea con la fiducia che ha Fisu ha riposto nel Trentino e nell’organizzazione del presidente Anesi. Date l’impressione di una grande famiglia con un unico obiettivo. Non è facile vedere oltre cento persone lavorare con una simile sincronia e con ottimi risultati. Sono veramente rimasto impressionato da quanto lo staff del Trentino è riuscito a fare in così poco tempo e nei vari settori: dall’organizzazione sportiva, a quella logistica, dall’International Department al marketing e alla comunicazione. Siete un esempio e personalmente sono molto felice di vedere come stanno procedendo i lavori. Siete una vera macchina capace di superare ogni problema e perfettamente sincronizzata”.

All’Universiade invernale saranno impegnati atleti di età compresa tra i 17 e 28 anni, iscritti alla Fisu. Si gareggia nelle discipline dello sci alpino e nordico, salto e combinata nordica, biathlon, snowboard e freestyle, pattinaggio velocità e Short Track, pattinaggio di figura, pattinaggio sincronizzato, hockey su ghiaccio e curling. Prossimo appuntamento sarà il meeting con le delegazioni delle varie nazioni iscritte a Trentino 2013. “Un impegno importante e intenso, programmato dal 26 al 28 settembre”, ha chiarito Milan Augustin, e che vedrà la presenza di circa una trentina di nazioni. Per la nostra esperienza saranno presenti circa metà delle nazioni iscritte alla 26^ Universiade invernale, soprattutto le maggiori.

Quell’occasione servirà per illustrare in maniera approfondita tutti i dettagli dell’organizzazione: dal programma gare ai trasporti, dagli alloggi alle manifestazioni di contorno”. Il responsabile Fisu ha elogiato il lavoro dell’intero Comitato. “Il primo risultato è il record di iscrizioni”, spiega Milan Augustin, “dato decisamente importante se consideriamo che si gareggerà a dicembre, una data impropria per questo genere di manifestazioni. Certamente avremo il traino dei Giochi di Soci. Per molti campioni le gare di Trentino 2013 saranno un’occasione ideale per testare lo stato di forma. Sarà certamente una grande manifestazione”. E per domattina. venerdì 9 agosto, il presidente Sergio Anesi, per le ore 11, ha programmato l’evento “l’Universiade invernale va a canestro”. Grazie alla collaborazione del presidente della Federazione Italiana Pallacanestro Gianni Petrucci (ex presidente Coni) la nazionale italiana di basket farà visita agli uffici dell’Universiade di via Alfieri. Un atto di cortesia prima di raggiungere il PalaTrento che vede la squadra di coach Pianigiani impegnata nella Trentino Cup assieme a Israele, Polonia e Georgia in una tappa di avvicinamento agli Europei di settembre in Slovenia. L’augurio è comune e totale: “Forza azzurri”. Che si tratti di basket, neve o ghiaccio la speranza è di vedere un’Italia vincente.


© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136