QUESTO SITO WEB UTILIZZA COOKIES. NEL CONTINUARE A NAVIGARE SUL SITO STAI ACCETTANDO L'UTILIZZO DEI COOKIES.
TI INVITIAMO A LEGGERE LA COOKIES POLICY.
X
Ad
Ad
Ad

Ad

Sci nordico, Coppa Italia Sportful e Rode: i risultati della seconda giornata di gare a Cogne

mercoledì, 23 dicembre 2015

Cogne – Seconda giornata di Coppa Italia Sportful e Rode a Cogne organizzata brillantemente dallo sci club Gran Paradiso che è riuscito a preparare al meglio il percorso di gara nonostante la poca neve a disposizione in tutto il nord Italia. Nella categoria senior maschile il più veloce nel percorso in classico è stato Mattia Pellegrin (Fiamme Oro), secondo un ottimo Fabio Clementi (Cs Carabinieri) e terzo Paolo Fanton (Forestale) in ottima forma dopo il successo di ieri in tecnica libera. Sara Pellegrin (Fiamme Oro) ha vinto la categoria femminile, 2a la francese Aurelie Dabudyk e 3a la valdostana Elisa Brocard (Cs Esercito). Nelle foto, in ordine, il podio della gara femminile, i leader della Coppa Italia Sporful e quelli della Rode.podio-femminile-2

Avvincenti le prove Pursuit delle categorie giovanili che prevedevano la partenza con il distacco accumulato nella prova  skating di ieri.  Arrivo in volata nelle Under 18 dove Chiara Ponte De Zolt (Cs Carabinieri) è riuscita ad avere la meglio su Martina Bellini (Forestale) che era riuscita ad annullare il distacco di 15” accumulato nella prova in skating, durante il secondo giro ha raggiunto la battistrada e poi la volata ha consegnato alla De Zolt Ponte il successo, 3a Cristina Pittin (Fiamme Gialle) a completare il podio.

Leader-sportful

Nelle Under 20 femminili netta vittoria per Ilenia Defrancesco (Cs Esercito) che ha incrementato ulteriormente il vantaggio della prova a skating del giorno precedente ed ha chiuso la prova con un vantaggio di 28”3 sulle inseguitrici che si sono prodigate in una lunga volata che è andata a favore della trentina Monica Tomasini (Forestale) davanti ad Anna Comarella (Forestale).

Gara senza storia negli under 18 maschili con la netta supremazia di Luca Del Fabbro (Cs Carabinieri) che ha guidato sempre al comando incrementando ulteriormente il suo vantaggio sui compagni di squadra del Centro Sportivo Carabinieri Giona Barbacetto giunto a 1’23”4 e Martin Coradazzi a 1’30”0.

Leader-rode

Mikael Abram (Cs Esercito) ha confermato la buona prestazione in tecnica libera amministrando sui diretti inseguitori, Paolo Ventura ha chiuso dopo 32”4 ed è riuscito a distanziare il piemontese Daniele Serra (Sc Valle Maira) giunto a 1’14” dal battistrada.


© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136