Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di "terze parti" per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookies. Se vuoi saperne di più o negare il consenso clicca qui.
X
Ad

Ad
Ad

Ad


Sci d’erba, il ritorno a Malga Rivetta di Lavarone

martedì, 8 settembre 2020

Lavarone – Non è una gara ma è come se lo fosse. Congelato il calendario agonistico della disciplina dello sci d’erba, per dinamiche legate all’emergenza sanitaria Covid, lo sci club Levico ha deciso di proporre per il fine settimana che va dall’11 al 13 settembre un test di allenamento certificato, con l’assegnazione del Trofeo Morelli Food Service, sulle piste di Malga Rivetta a Lavarone – Luserna.

Un evento che consente di ritrovare i giovani sciatori di tutta Italia, ma pure gli atleti delle nazionali maggiori e giovanili dello sci d’erba che si confronteranno in specifici test di allenamento certificato, con tanto di cronometraggio ufficiale.

Il direttore tecnico della nazionale di settore Fausto Cerentin, assieme agli allenatori Roberto Parisi e Mauro Martini hanno convocato per questo meeting gli azzurri Jacopo Facchin, Daniele Buio, Alessandro Martinelli, Nicolò Libardoni, Otto Pasini, Margherita Mazzoncini, Filippo Zamboni, Nicolò Schiavetti, Alberto Bleynat, Roberto Cerentin, Alex Galler, Nicole Mastalli, Edoardo Frau, Lorenzo Gritti, Nicolò Pettini, Davide Nieddu, Ambra Gasperi e Monica Ferrighetto.

Il programma prevede prove libere nel pomeriggio di venerdì 11 settembre, quindi sabato mattina alle 10,30 la prima prova e alle 12,30 la seconda. Seguirà nel tardo pomeriggio la Festa in pista e domenica mattina il secondo test con prima prova alle 10 e seconda alle 12.

C’è grande attesa per gli appassionati di sci d’erba che potranno così ritrovarsi su una delle piste più interessanti dell’arco alpino, grazie soprattutto al supporto del Comune di Levico Terme, alla Comunità Alta Valsugana e Bernstol, alla Cassa Rurale Alta Valsugana e all’Avis Levico Terme e Caldonazzo.



© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136