QUESTO SITO WEB UTILIZZA COOKIES. NEL CONTINUARE A NAVIGARE SUL SITO STAI ACCETTANDO L'UTILIZZO DEI COOKIES.
TI INVITIAMO A LEGGERE LA COOKIES POLICY.
X
Ad

Ad

Ad
Ad

Ad
Ad

Ad

Sarà Alberto Tomba a tagliare il nastro dell’Alpecimbra Fis Children Cup 2017

mercoledì, 8 marzo 2017

Alpe Cimbra – Sarà Alberto Tomba a tenere a battesimo l’AlpeCimbra Fis Children Cup, la rassegna giovanile di sci alpino più famosa al mondo, che in 55 edizioni ha visto sfilare nei suoi elenchi tutti i più forti atleti, protagonisti di Olimpiadi, Campionati Mondiali e Coppe del Mondo di sci. tIl campione bolognese sarà presente a Folgaria domani, giovedì 9 marzo, alla cerimonia inaugurale della manifestazione, sfilerà assieme ai giovani sciatori under 16 provenienti da 40 nazioni in rappresentanza di quattro continenti e avrà l’onore di accendere il tripode, che aprirà ufficialmente la due giorni di competizioni. L’appuntamento è fissato a partire dalle ore 18 per le vie del centro di Folgaria.

Con cinquanta vittorie complessive in Coppa del Mondo Alberto Tomba è uno dei più grandi sciatori di sempre. Oltre ai successi nel circuito iridato, che gli consentirono di conquistare la Coppa assoluta nel 1995 e otto Coppe di specialità, ottenne tra l’altro due ori olimpici in slalom gigante (a Calgary 1988 e ad Albertville 1992, primo atleta a vincere nella stessa specialità dello sci alpino per due edizioni consecutive), l’oro olimpico in slalom speciale a Calgary 1988 e due ori, in slalom gigante e in slalom speciale, ai Mondiali del 1996.

Per Alberto è un piacevole ritorno ad un evento a cui ha partecipato da adolescente quando si chiamava Trofeo Topolino: «Ho accolto con entusiasmo l’invito degli organizzatori – ha sottolineato Tomba – e sono sempre pronto a sostenere eventi come questo, che sono passaggi fondamentali nella vita di ogni atleta, importantissimi per la crescita personale dei più giovani».

Fra i campioni più famosi al mondo sono passati e sono saliti sul podio in questa competizione Mikaela Shiffrin, Anna Fenningher e Tina Weirather, Marcel Hirscher, Tina Maze, Lindsey Vonn, Henrick Kristoffersen e Lara Gut. Per quanto riguarda l’Italia, si sono fatti le ossa qui, tra gli altri, Dominik Paris (oro nel 2002 e 2004 e bronzo ancora nel 2004), Christof Innerhofer (3° nel 1997), Nadia Fanchini (1.a e 3.a nel 1999 e argento nel 2001), Denise Karbon (doppio oro nel 1993), Elena Fanchini (3ª nel 1998), Francesca Marsaglia (due bronzi nel 2005) e ancora Davide Simoncelli, Manfred Moelgg, Stefano Gross, Giuliano Razzoli e Daniela Merighetti.

Se da ultimo si vuole sfogliare l’albo d’oro e le partecipazioni illustri delle 55 edizioni del Trofeo Topolino andate in archivio, scopriamo che i campioni sono decine, da Gustav Thoeni, Piero Gros e Ingemar Stenmark a Marc Girardelli, Christian Neureuther e Pirmin Zurbriggen, da Anita Wachter, Pernilla Wiberg, Deborah Compagnoni a Giorgio Rocca e Kristian Ghedina.

Particolarmente orgoglioso della presenza del campione bolognese il presidente dell’Apt Alpe Cimbra: «Avere come padrino un fuoriclasse assoluto come Alberto Tomba – evidenzia Michael Rech -, ha un significato straordinario per la nostra manifestazione, un mondialino giovanile dello sci che con l’edizione 2017 apre un nuovo ciclo più legato al Trentino e al nostro territorio, l’Alpe Cimbra».


© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136