QUESTO SITO WEB UTILIZZA COOKIES. NEL CONTINUARE A NAVIGARE SUL SITO STAI ACCETTANDO L'UTILIZZO DEI COOKIES.
TI INVITIAMO A LEGGERE LA COOKIES POLICY.
X
Ad
Ad
Ad

Ad

Sale l’attesa per la 64esima Trento – Bondone: lunedì sera stop alle iscrizioni

sabato, 28 giugno 2014

Trento - L’edizione 2014 della Trento – Bondone, con il suo carico di pathos, si avvicina. Fra due weekend, ovvero sabato 5 e domenica 6 luglio il circus del Civm, il massimo campionato italiano della velocità in montagna, giungerà in riva all’Adige con tutto il suo carico di piloti, vetture, attrazioni e speranze. La gara trentina sarà anche questa volta la settima prova di un calendario tornato unico, dopo l’esperimento poco fortunato dei due gironi nazionali, che un anno fa aveva sottratto alla gara trentina non pochi driver del centro e sud Italia.

I fari, come vuole la tradizione, saranno puntati sul duello principe del Civm, quello fra Christian Merli e Simone Faggioli: il primo va ancora a caccia del primo successo lungo i tornanti di casa, il secondo ha già all’attivo ben cinque trionfi a Vason ed insegue il record dell’indimenticato Mauro Nesti, che qui ha vinto per ben nove volte. La classifica assoluta, che verrà inevitabilme nte modificata dalla Coppa Paolino Teodori, in programma ad Ascoli Piceno questo fine settimana, vede il driver di Fiavé, alla guida di una Osella Pa 2000, primeggiare con 87,5 punti, davanti al fiorentino, al volante della nuova Norma M20 Fc con un motore da 3000 cc, a quota 55. Seguono, sgranati, il sardo Omar Magliona (Osella PA 21/s) a quota 40 e il cosentino Rosario Iaquinta (Osella PA 21/s) a 33,5. Tutti i giochi sono ancora apertissimi, soprattutto se Merli riuscirà ad avere per la Trento – Bondone il nuovo motore, più potente, che attende.

Ad oggi sono già pervenute 130 iscrizioni, la chiusura è fissata per lunedì a mezzanotte. Il pubblico, oltre alle velocissime vetture sport, potrà naturalmente ammirare anche le performanti E1 (su tutte la Ferrari 550 Gti di Nappi, le Alfa Romeo 155 di Gramenzi e Di Giuseppe e la Lancia Delta HF di Giuliani), le GT, gli affollatissimi gruppi N e A, oltre ovviamente al le vetture di scaduta omologazione e alle storiche. Nell’ambito di questo gruppo la Scuderia Trentina ha dato vita al nuovo Trofeo Mauro Nesti, ideato per ricordare il pilota toscano ed aperto anche i concorrenti in possesso della sola licenza nazionale.

Emozioni riserverà al pubblico anche la parata che precede la gara. La grande novità, in questo ambito, è l’esibizione del Valvoline RC Drift Team, un gruppo di piloti specializzati nell’affrontare le curve in “sgommata”, che sicuramente saranno accolti con entusiasmo dagli spettatori più caldi. La stessa Valvoline sarà presente ai paddock con una postazione ufficiale, che fornirà lubrificanti e carburanti ai piloti, per i quali è stata riservata qualche sorpresa.

Anche in questa edizione della Trento – Bondone non mancherà lo spazio per la solidarietà. Grazie all’impegno dell’Associazione “Un sogno per vincere” prenderanno parte alla gara tre giovani piloti che devono fare i conti con la fibrosi cistica. Oltre a Marco Giampiccolo, che guiderà una Cytroen R3T, saranno in corsa anche gli under-25 Alex Zaninelli (Peugeot 106) e Rachele Somaschini (Cytroen Saxo 1600). Chi vorrà donare una somma per aiutare questa associazione che aiuta a realizzare i sogni delle persone affette da fibrosi lo potrà fare al paddock nelle giornate di venerdì e sabato, apponendo anche la propria firma sopra ad una delle auto, che così la porteranno con sé a Vason.

Le verifiche sono in programma nel pomeriggio di venerdì prossimo, dalle ore 13,15, in Piazza Dante, le due sessioni di prova sabato 5 luglio dalle ore 9, la gara domenica 6 dalle ore 11.


© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136